Utente 141XXX
Salve, praticavo nuoto come solitamente faccio (avevo fatto uno spuntino circa 1 e mezza prima come solitamente faccio)e ad un tratto sono stato colpito da una forte ed acuta forma di tachicardia. il battito era molto forte, non giustificato dallo sforzo fisico, non si trattava di normale aumento del battito ma di movimenti molto veloci e continui del cuore, con battiti veramente altissimi durati qualche minuto fino a ritornare poi alla normalità. (si può chiamare fibrillazione?). a settembre mi ero sottoposto ad ecg sia a riposo che a sforzo per il rilascio del certificato medico per l'attività sportiva e non vi era nulla di anomalo. mai mi era successo prima. devo approfondire la cosa?
grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Dalla descrizione del sintomo non può essere escluso che si sia trattato di un breve episodio di tachicardia parossistica a risoluzione spontanea. Per questo motivo Le consiglio di sottoporsi ad una visita specialistica cardiologica, al termine della quale il collega Le consiglierà gli eventuali approfondimenti diagnostici che a suo parere giudicherà necessari nel Suo caso (ad esempio test da sforzo, ECG Holter, esami del sangue, dosaggi ormonali, eccetera).
Nel frattempo, Le consiglio di astenersi da sforzi fisici particolarmente intensi o prolungati.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2009
D'accordo, andrò dal mio medico curante. una cosa sola: questa sindrome è patologica o fisiologica? si può addebitarla ad una digestione ancora in corso avvenuta in acqua fredda e a sforzo fisico?
saluti.
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Purtroppo a distanza non è possibile dire di più.
Se vuole, ci tenga informati dopo essersi sottoposto alla visita specialistica cardiologica e aver ottenuto la relativa diagnosi: saremo a disposizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2009
salve. il mio medico generico mi ha consigliato di fare un holter e un'esame del sangue.
il referto dell'holter dice così:
"ritmo sinusale tendenzialmente normofrequente, non registrati brev, non registrati besv, una onda p non condotta in una occasione, non pause significative, non modificazioni di st-t suggestive per natura ischemica transitoria, non modificazioni della traccia ecgrafica in occasione degli episodi di cardiopalmo riferiti in diario."
max FC 116 bpm
min fc 45 bpm

gli esami del sangue invece:
ab anti perossidasi 40
ft3 2.7
ft4 1.1
tsh 1.08
ab anti tireoglobulina <20
[#5] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
E' tutto nella norma.
In particolare, in occasione dei sintomi riferiti (cardiopalmo, cioè sensazione soggettiva di anomalia del battito cardiaco) non si sono registrati eventi aritmici nè abnormi variazioni della frequenza cardiaca.
In altre parole, può stare tranquillo: i Suoi sintomi non sono significativi di problemi cardiaci.
Cordiali saluti