Utente 204XXX
Buongiorno,
Vorrei chiedere un parere circa la TC che è stata effettuata a mia nonna. Meno di un mese fa le erano stati trovati in un'ecografia dei noduli sospetti nel pancreas e fegato. Il medico le ha fatto fare una TC per appurare la natura di questi stessi noduli. Purtroppo una volta ritirati i referti e portati al medico, lui non è stato in grado di leggerli.
Il referto dice:
"Esame eseguito con TC volumetrica multidetettore senza e con mdc lobitridolo 350mg/ml, con metodica bifasica per lo studio del fegato. Nella porzione periferica del IV, V e VIII segmento in sede sub-glissoniana si osserva un'area a limiti sfumati, con transitorio enhancement parenchimale in fase arteriosa, isodensa al parenchima epatico all'esame diretto e nella fase portale, verosimilmente riferibile ad area di alterata perfusione. Non evidenti lesioni nodulari nel parenchima epatico. L'indagine non ha mostrato lesioni espansive a carico del pancreas, reni, surreni e milza. Non significative tumefazioni linfonodali in sede para.aortica, paracavale e pelvica."
Da quel che ho capito non dovrebbero essere delle masse tumorali, ma cosa potrebbero essere? a cosa sono dovuti? Potrebbero derivare dal prolasso? cosa s'intende per alterata perfusione?
La ringrazio,
Laura

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Rodolfo Lanocita
36% attività
0% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dal reperto allegato non si evidenziano malattie in atto. Non vi sono descritti noduli nè del fegato nè del pancreas. le alterazioni della perfusione non sono entità patologiche od evolutive (tumorali).

Stia sereno,