Utente 204XXX
Buongiorno.
Sono una ragazza di 22 anni e credo di soffrire di una allergia, anche se non so precisamente a cosa.
Mi spiego meglio.
Non posso portare addosso oggetti di bigiotteria che dopo un pò inizio ad accusare prurito e rossore. Inoltre, da non poco tempo ormai, il dorso delle mani è diventato rosso, la pelle si spacca al punto da non riuscire neanche più a stringere i pugni ed in generale la pelle è molto secca.
Mia sorella ha il mio stesso ed identico problema alle mani ed a lei è stata diagnosticata una allergia al nickel da curare con una pomata a base di cortisone di nome Clobesol. Premettendo che quando uso anche io questa crema il problema sembra risolversi fino a ripresentarsi di nuovo una volta smessa, ci sono gli estremi per poter dire di essere allergica anche io al nickel? Ed inoltre, data la ormai conclamata avversione della mia pelle nei confronti degli oggetti di bigiotteria, potrebbe essere pericoloso che io venga a contatto diretto con tali oggetti (qualora, ad esempio, indossassi un paio di orecchini di questo tipo), e se si, a quali rischi di preciso andrei in contro?
Ringrazio anticipatamente per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
I dati clinici che ci fornisce fanno solo supporre un'allergia al nickel ma, la certezza della diagnosi può venire solo dal patch-test ( http://www.medicitalia.it/minforma/allergologia-e-immunologia/874-patch-test.html ). Tale test le consentirà di capire se quella che descrive è una dermatite allergica da contatto o una dermatite irritativa da contatto ( http://verna.blog.tiscali.it/2006/08/01/le_dermatiti_da_contatto_1750650-shtml/ ).
Qualora dovesse risultare allergica al nickel la possibilità che lei possa indossare della bigiotteria non "nickel-tested" ( http://www.vivereinarmonia.it/benessere/bellessere/articolo/nickel-lallergia-della-bellezza_260411101009.aspx ) sarebbero alquanto scarse, pena una importante ri-esacerbazione della dermatite.
Qualora, invece, la diagnosi fosse di dermatite irritativa da contatto, non dovrà preoccuparsi più di tanto nella scelta degli orecchini.
Cordiali saluti,