Utente 151XXX
Ho passato del tempo sul posto di lavoro con un collega.
Di norma il collega non lavora nel mio ufficio ma in un altro.

La sua ragazza (non convivente) questa mattina è stata ricoverata per meningite.

Io e i colleghi siamo a rischio?
c'e' da fare qualche cosa?

grazie!
[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

Forse sì e forse no. Dipende dal germe responsabile. Ad esempio, se si tratta del Meningococco o di Haemophilus la profilassi è prevista nei contatti stretti, cioè parenti o persone che vivono costantemente alcune ore al giorno con la persona affetta. La meningite da Pneumococco, invece, è la più comune negli adulti e non serve alcuna profilassi. Direi, comunque, che nel caso da Lei esposto non serve profilassi.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
grazie per la risposta.

ultima cosa. secondo lei l'azienda deve chiamare l'usl anche se è coinvolta in modo indiretto?
o dato che c'e' stato un ricovero ci pensa già "d'ufficio" l'ospedale a contattare chi eventualmente è considerato "a rischio"?

[#3] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

le norme variano da Regione a Regione e, talvolta, da ASL a ASL. Lo chiamano federalismo.