Utente 204XXX
Salve, il 24 gennaio 2011 somo stato operato allo scafoide carpale del polso dx (vite + innesto osseo). Dopo 40gg di gesso e lastre che confermavano la buona riuscita dell operazione ho cominciato la riabilitazione. Ora a 3 mesi dall operazione il polso si muove solo durante le terapie( riesco a muoverlo per circa 80° complessivi)ma poco dopo terminata la seduta il polso torna ad irrigidirsi. Ho inoltre vari dolori anche abbastanza forti se provo a muoverlo da solo.
Il dottore che mi ha operato ha detto che tutto ciò è una normale fase post operatoria.
In verità sono molto preoccupato, non vedo molti miglioramenti e il mio polso stava molto meglio prima dell intervento.
Volevo avere anche un vostro parere, in modo da capirci un pò di più.
Grazie infinite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Non si scoraggi.
La pseudoartrosi di scafoide è una sfida sia chirurgica che riabilitativa.
Sebbene ogni singolo individuo abbia una risposta diversa alla fisioterapia (i tempi di recupero variano da persona a persona), tre mesi non sono molti per una patologia del genere; inoltre l'escursione di 80° complessivi durante la riabilitazione è incoraggiante.

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Grazie infinite, anche per l incoraggiamento.
Proprio oggi ho fatto dei nuovi raggi, magari se può aitarmi a capire, perchè ho una nuova visita tra più di 2sett e mi tocca stare con l angoscia fino a tale data.
Le scrivo l esito:

Scarsi aspetti callo osseo riparativi si riconoscono in
corrispondenza dei focolai fratturativi noti in sede scafidea trattati con vite
di osteosintesi. Al controllo attuale è peraltro meglio riconoscibile minuto
frammento che si dispone a ridosso del più mediale dei tre frammenti
fratturativi dello scafoide, nel contesto della rima articolare scafo radiale.

E' da preoccuparsi? E il minuto frammento sarà da togliere con un nuovo intervento?

Avevo fatto altri raggi il 2 marzo e dicevano:

Esiti di frattura a più rime e a tutto spessore dello scafoide con tre
frammenti bene allineati tenuti in sede da vite metallica che percorre l osso
nel suo maggior diametro longitudinale.
Sono riconoscibili modesti aspetti callo osseo riparativi.
Rapporti articolari radio - ulno - carpali conservati.
Non calcificazioni nelle parti molli peri scheletriche.

La ringrazio vivamente.
[#3] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Il minuto frammento, appunto perchè minuto non dovrebbe crearle problemi.
Bisognerebbe fare il confronto visivo tra le due radiografie.
Se già nelle prima lastra si apprezzava del callo osseo non mi preoccuperei.

[#4] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille dott. Milano. E' stato gentilissimo.
[#5] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, dopo otto mesi dall intervento allo scafoide (vite + innesto osseo) sull esito mi scrivono:

Qualche minuta lacuna di aspetto erosivo cistico subcondrale sul versante articolare prossimale del moncone fratturativo distale.

Sa darmi una spiegazione a ciò?

E cosa succede in questi casi?

grazie infinite