Utente 128XXX
Buonasera, ho 36 anni, ho fatto da poco una visita urologica per una sospetta prostatite. Oltre a questo problema ho riferito al medico la comparsa di un "cordoncino" sottile e duro nella parte superiore del pene vicino alla vena dorsale, visibile soprattutto durante l'erezione, ma al tatto presente anche a "riposo", tendenzialmente non doloroso.Il medico mi ha detto che non c'è terapia e che potrebbe non scomparire mai..mi ha consigliato Essaven gel o Edeven, ma ho letto che casi analoghi venivano trattati con prodotti a base di eparina. Cosa mi consigliate?Inoltre può essere un problema a lungo termine?Preciso che ho subito un trapianto di rene due anni fa.Grazie, saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

segua ora l'indicazione terapeutica già consigliata dal suo urologo; se è una tromboflebite venosa del pene il "cordoncino" sottile e duro che si percepisce, anche se lentamente, tenderà a sparire.

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la gentile risposta, se non fosse tromboflebite, di cosa potrebbe trattarsi?Inoltre vorrei anche sapere se devo usare accorgimenti particolari per non peggiorare la situazione, soprattutto durante i rapporti. Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

da tutto quello che ci scrive, difficile sbagliare diagnosi ma, se è altra cosa, solo una valutazione clinica vera, in diretta, lo può dire.

Accorgimento particolare, oltre a seguire le indicazioni cliniche già ricevute, è quello di evitare qualsiasi traumatismo o microtraumatismo durante la fase di risoluzione del problema.

Un cordiale saluto.