Utente 198XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 30 anni e qualche mese fa ho scoperto di avere un varicocele di II-III grado a SX. Da quando ho iniziato ad avere fastidi ho notato che anche le vene del pene si sono dilatate cosa che è stata confermata anche da ecocolordoppler ed ecografia peniena. Ho subito comunque un intervento di varicoceletomia quindi di legatura ma ad oggi, sono passati quasi due mesi, dopo un ulteriore ecografia e ecocolordoppler risulta che c'è sia un varicocele di II grado che le vene del pene gonfie. Ora vi chiedo:

- Il varicocele può comportare una dilatazione delle vene del pene?

- Una volta che il varicocele guarisce le vene del pene ritorneranno normali?

- è possibile che a quasi due mesi dall'intervento il varicocele non sia ancora scomparso?


Grazie a tutti voi per l'aiuto che ci date ogni qualvolta ne abbiamo bisogno.
[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
8% attualità
20% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Le rispondo in ordine inverso gentile utente:

3) Può essere che un varicocele recidivi dopo breve tempo. All'urologo-andrologo che l'ha operata sta di giudicare se la situazione merita o meno un altro trattamento, poiché non è sempre necessario effettuarlo

2 e 3) Un varicocele con un reticolo venoso particolarmente sviluppato a livello del dartos sottocutaneo si può associare a dilatazione delle equivalenti vene (della fascia di Colles) sottocutanee: normalmente questa dilatazione non è associata ad alcun tipo di disturbo

Sperando di esserLe stato utile, Cordiali saluti
[#2] dopo  


dal 2011
Mi è stato molto utile e la ringrazio per la risposta.

L'unica cosa è ke non ho capito bene il significato della risposta 2 e 3 in quanto molto tecnica. Quindi mi scuserà se le chiedo di speigarmi meglio la risposta 2 e 3.

Se ho capito bene un varicocele particolarmente sviluppato può interessare la dilatazione delle vene del pene?? Se è così una volta guarito dal varicocele le vene ritorneranno nella loro foma normale??

Le chiedo ancora scusa per l'ulteriore disturbo.
[#3] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
8% attualità
20% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Il significato della risposta è che il circolo venoso del pene e dello scroto possono essere collegati e quindi vi possono essere vene particolarmente ingrossate a livello del pene in alcuni casi di varicocele.

Prevedere se la dilatazione delle vene peniene si ridurrà dopo la varicocelectomia è estremamente aleatorio, specie non avendola visitata. Posso invece dirle che normalmente tali vene dilatate non costituiscono un particolare problema. Cordialità