Utente 165XXX
Ho bisogno di un vostro aiuto, vi prego. Sto stabilmente con la mia ragazza da 2 anni però da 7 mesi ci sono dei gravi problemi. Non mi bastava far l'amore con lei una volta a settimana e mi sono rifugiato su internet e masturbarmi più volte. Ora mi son rovinato e con lei non mi eccito più. Me ne sono accorto soltanto ora che la causa è questa. Sono stato da un andrologo (a lui non ho detto di questo) e mi ha riscontrato un varicocele sinistro da operare (recidivo). Mi ha dato il Sensomev blu inizialmente per lo stimolo sessuale e poi da prendere lo Zibren e il Carnitene, perchè lo spermiogramma non era buono. Ho un altro numero di spermatozoi ma praticamente fermi. Purtroppo non è bastata questa cura a farmi cambiare l'esame e ora il medico mi sta facendo assumere il Proxeed. Per lo stimolo ancora Sensomev Blu e l'Ezerex.
Mi ero però fatto problemi per nulla però, almeno per lo stimolo visto che so perchè non mi eccito più. Vi prego aiutatemi, voglio guarire e recuperare il rapporto con la ragazza, che giudico della mia vita e che amo da morire.
Stacco immediatamente il pc, poi le cose verranno da sole...spero vero?
La voglia di guarire c'è...sono pronto. Internet non pensavo che potesse rovinarmi...non me ne ero accorto!!! Ora per fortuna si...vi prego datemi un vostro parere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,gli effetti di internet sull'equilibrio sessuale del maschio sono noti e si caratterizano in maniera diversa da caso a caso.Non e' il caso di drammatizzare ma ritengo che un ausilio psicosessuologico sia ineludibile.
Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

molto frequentemente un abuso di "cybersex" può portare a situazioni come la sua, la continua osservazioni di donne bellissime o estremamente trasgressive, la immaginaria realtà di sesso in situazioni estremamente "strane", il mancato giudizio di una partner (perchè si è soli davanti uno schermo), la visione di erezioni, eiaculazioni,orgasmi inverosimili..... possono far si che gli stimoli determinati dalla propria donna (magari ugualmente giovane ed eccitante) , dalla dinamica dei rapporti sessuali (spesso in macchina, frettolosamente a casa o in albergo....) e dalla risposta al rapporto sessuale possano sembrare insignificanti.
Spenga il PC. valuti se sia il caso di superare questo "momento difficile" da solo o se possa essere utile l'aiuto di un medico o di uno psicologo
cari saluti
[#3] dopo  


dal 2011
vi ringrazio per la vostra celerità e completezza nelle risposte. Secondo voi mi devo preoccupare?
Si certo, spegnerò immediatamente il pc. Io sono sicuro di farcela da solo, perchè ho la fortuna di avere una donna che amo, che mi ama e che è molto bella ed eccitante. In quanto tempo potrò essere di nuovo attivo con lei secondo voi? So che non ci puo' essere una data precisa, perchè è oggettivo. Ma indicativamente?
Ma vi chiedo un ultimo parere. Un ausilio psicosessuologico che aiuto puo' dare? Come si sviluppa?
[#4] dopo  
Dr. Armando De Vincentiis
52% attività
20% attualità
20% socialità
MARTINA FRANCA (TA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile ragazzo un aiuto psicoteapeutico (in questi casi quelli di maggior elezione sono di tipo sistemico con una maggior enfasi sulla coppia) potrebbe ridefinire quel contratto implicito presente in questa anche sulla sfera sessuale. Un intervento in coppia, mediante la ridefinizioni di alcuni ruoli, esercizi sessuali ecc, potrebbe ricreare una codinzione nuova per rivivere una sessualità più soddisfacente.

legga questo articolo
http://www.medicitalia.it/minforma/psicoterapia/580-cura-disturbi-sessuali.html

saluti
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

nessuno può prevedere i tempi per una iniziale dissuefazione dal web, una "chiaccherata" con uno psico-sessuologo potrebbe anche essere utile
cari saluti
[#6] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Caro ragazzo,
l'abuso di pornografia danneggia il desiderio sessuale, perchè impoverisce l'immaginario erotico ed alla lunga danneggia il libero fruire dell'eccitazione sessuale.
Le suggerisco qualche colloquio di counseling psico-sessuologico, al fine di comprendere le basi di questa dipendenza, se essa è stata sostitutiva di un'intimità non appagante o altro.
legga , se desidera, questo mio articolo, proprio su quanto da lei lamentato.
cari saluti
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/647/Pornografia-dipendenza-senza-sostanza-e-calo-del-desiderio