Utente 204XXX
Salve a tutti, da qualche anno soffro di ansia cronica quando ho a che fare con una ragazza, fatico a dormire, ho erezioni mattutine di scarsa intensità.
E' da diverso tempo che non ho rapporti sessuali, in passato a parte qualche cilecca è sempre andato tutto abbastanza bene.
Ho fatto una visita andrologica durante la quale mi è stata controllata la prostata e mi è stato detto che è tutto a posto.
Quando mi masturbo non sempre raggiungo un'erezione soddisfacente, forse anche a causa della monotonia dei porno...boh...
E' possibile che i miei problemi d'ansia influiscano sulle erezioni notturne/mattutine?
E' possibile che l'ansia influisca sul calo della libido?

Grazie per le risposte.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
1)Le erezioni notturne (ultima delle quali è quella mattutina) sono meccanismi non influenzabili dalla psiche e dallo stato d'ansia; una valutazione obiettiva delle stesse è eseguita con apposito apparecchio "Rigiscan" che ci dà una stima precisa del numero e della qualità di tali erezioni spontanee (non ci si può limitare alla valutazione soggettiva della sola erezione mattutina).
2) Lo stato d'ansia può influire sulla erezione ma spesso non è la singola causa.