Utente 204XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 26 anni e il mio problema da alcuni anni a questa parte è di avere su entrambe le gambe molti capillari rotti.
Presento inoltre cellulite del tipo "molle".
Preciso che purtroppo al momento sono sovrappeso, nell'ultimo periodo sto facendo del nuoto, che a mio avviso è forse lo sport più indicato a risolvere il mio problema.
La mia domanda è questa, dovrei consultare uno specialista per un esame approfondito?
E poi vi chiedo, non so se le due cose sono collegate, ma è normale avere una frequenza cardiaca alta ma comunque nella norma (l'ultima volta che l'ho misurata qualche giorno fa i miei battiti al minuto erano 97) ma avere comunque una circolazione lenta?
Premetto che anche mia zia soffre di circolazione lenta, mentre mio nonno soffre di flebite. E' un fattore ereditario?
Vi ringrazio per il consulto.


[#1] dopo  
Dr. Ugo Manlio Cuomo
28% attività
0% attualità
16% socialità
MACERATA CAMPANIA (CE)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
la presenza di capillari agli arti inferiori è un'evenienza piuttosto frequente soprattutto nel sesso femminile. Non esiste una vera e propria ereditarietà me certamente una predisposizione. Inoltre il fumo di sigarette, una prolungata stazione eretta, un'alterazione ormonale o l'assunzione di estro-progestinici, il sovrappeso, gli indumenti stretti, etc. possono facilitare tale condizione. Le consiglierei di parlarne con un medico di Sua fiducia e di praticare, eventualmente, un esame doppler venoso degli arti inferiori. Quanto alla frequenza cardiaca non vi è alcuna relazione con una probabile insufficienza venosa. Cordialmente.