Utente 486XXX
Salve, vorrei chiedere se un varicocele di I°/II° grado puo' essere trattato solo con l'operazione o ci sono anche altri metodi che si possono usare?
Grazie della risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
per varicocele si intende una dilatazione varicosa di una vena
spermatica interna. Esisitono varie classificazioni del varicocele:
di tipo clinico o strumentale che individuano vari gradi di varicocele.
Attualmente il trattameto del varicocele può
essere effettuato o con un intervento chirurgico (con varie tecniche e varianti operative ed approcci) o con una scleroembolizzazione della vena interessata.
Se va all'indirizzo www.geocities.com/agiambersio troverà una piccola
monografia proprio sul varicocele scritta in maniera molto semplice
per i pazienti che penso possa esserLe di aiuto.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
caro signore,
sul varicocele ci sono grossi dibbatti su quando va trattato in generale i protocolli internazionali che vengono seguitio dai meie colleghi e me prevendono che questo va trattato quando provoca o una grossa sintomatologia o soprattutto un alterazione del liquido seminale.
di metodi per intervenire ce ne sono diversi, dall'intervento alla radiologia interventistica.
cordiali saluti
dott. Giuseppe Quarto
www.prevenzioneprostata.com
[#3] dopo  
Utente 486XXX

Iscritto dal 2007
In base a questo spermiogramma eseguito inquanto mi è stato riscontrato un varicocele di I°/II° grado ci sono problemi di fertilità e se si come si potrebbe risolvere? Grazie delle risposte.

Giorni di astinenza: 4

Valutazione macroscopica:
VOLUME 3ML
PH 7.6
ASPETTO DISOMOGENEO
FLUIDIFICAZIONE RITARDATA
VISCOSITA' FISIOLOGICA

Valutazione microscopica:
CONCENTRAZIONE GAMETICA/ML 18
CONCENTRAZIONE EIACULATO 54

MOTILITA' A 1H
LINEARE VELOCE 5%
LINEARE LENTO 15%
DISCINETICO 30%
AGITATORIO 30%
IMMOBILI 20%

MORFOLOGIA:
FORME TIPICHE 30%
FORME ATIPICHE 70%

CELLULE EPITELIALI DI SFALDAMENTO RARE
ZONE DI SPERMIO AGGLUTINAZIONE RARE
[#4] dopo  
Dr. Antonio Giambersio
28% attività
4% attualità
12% socialità
POTENZA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
L'esame seminologico evidenzia alcune alterazioni specie per quanto
riguarda la motilità degli spermatozoi. Il mio consiglio è quello di
rivolgersi ad un andrologo il quale sicuramente farà ripetere l'esame
del liquido seminale e se saranno confermate queste alterazioni e non saranno messe in luce altre cause che possano spiegarle potrebbe
essere utile prendere in considerazione il trattamento del
varicocele.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Si tratta vista così di una astenospermia ovvero di un "vizio" di motilità delle cellule che però non necessariamente condizionerebbe la fertilità. Ad ogni buon conto è indicata una valutazione urologica/andrologica.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.