Utente 119XXX
Salve a tutti, cercherò di essere il piu' sintetico possibile...
Sono un ragazzo di 23 anni che nel 2005 in seguito ad una frattura al polso sono svenuto( ipotensione) e ho cominciato a soffrire per diversi mesi di ansia, panico e problemi allo stomaco. Problemi che si sono ripresentati subito nell'estate del 2008 (soprattutto allo stomaco) dove ho perso 7-8 kg , son stato ricoverato (ma senza fare esami come gastroscopia, solo esami di routine). Son stato meglio negli anni successivi fino a quando nel novembre del 2010 è iniziato un periodo che dura tutt'ora.
La cosa che mi fa stare piu male è che non so se il mio è piu un problema fisico o psichico .
Allora, i miei sintomi son talmente invalidanti che mi costringono a stare la maggior parte del tempo in casa ( dunque senza lavoro e senza una vita sociale):
- tachicardia ( è quella che piu mi preoccupa)
- stanchezza a volte estrema
- vampate di calore o brividi
- sensazione di stomaco vuoto prima dei pasti ( soprattutto a pranzo)
- problemi stomaco e alvo irregolare
- rigidità muscolare
- dolori addominali o/e cefalea
- nausea,dispnea o sensazione di svenire...ecc..
Ovviamente non si presentano tutti assieme... anzi ci sono dei giorni in cui sto meglio ma fatico a fare il respiro lungo, oppure dei giorni che sto bene in casa ma appena esco mi viene la tachicardia, oppure dei giorni che ho solo mal di testa o solo diarrea/stipsi...
Ultimamente è sorta un' ansia anticipatoria quando esco di casa, a febbraio per fare una semplice radiografia al torace mi è venuta una fortissima tachicardia ( questo denota che ho paura di ospedali e analisi varie...)
Non so quale strada seguire e mi sto confinando in casa tutto il giorno , ma il mio stato psico-fisico è molto altalenante come il mio umore d'altronde..
[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Un assetto tiroideo che si fa anche solo con TSH e FT4,potrebbe essere sufficiente per escudere una causa organica, Se così fosse, Le comunico che quasi tutti i Suoi sintomi sono compatibili con una diagnisi di disturbo ansiosoi generalizzato.

SI può curare, generalmente si utilizza sia la terapuia farmacologica che la psicoterapia. Io, come MMG, sono solito gestire la terapia farmacologica da me, ma ne consiglio di discuterne con il Suo GO, che foirse opiotrebbe non avere l'esperienza necessaria,