Utente 488XXX
Buongiorno.
Mio padre 68 anni cardiopatico e portatore di 4 bypass probabilmente dovrà sottoporsi ad una operazione di ipertrofia prostatica benigna con metodo TURP. attualmente dopo un'angioplastica fatta a Marzo 2007 stà facendo una terapia con Plavix insieme alla sua terapia con Cardioaspirina, Dilatrend , Norvasc. E' rischiosa l'operazione e quali accorgimenti devono essere presi? e' Meglio anestesia locale o totale? Grazie per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pasquale De Negri
20% attività
0% attualità
0% socialità
RIONERO IN VULTURE (PZ)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2003
Consiglio l'anestesia locoregionale (subaracnoidea).La sospensione del Plavix deve essere effettuata almeno 15 gg prima dell'intervento mentra la cardioaspirina richiede una sospensione di almeno 7 gg. Se necessario dovrà essere iniziata una terapia sostituitva a base di eparina a basso peso molecolare
[#2] dopo  
Utente 488XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio dottore per la sua disponibilità ma le chiedo questo.Il cardiologo avendo fatto l'operazione di angioplastica ad aprile 2007 dice che il Plavix non deve essere sospeso per almeno 12 mesi e se ci fosse l'urgenza di una operazione non puo' essere sospeso per piu' di 4 giorni. che cosa dobbiamo fare ora visto che per mio padre il problema urologico sta diventando sempre piu' importante?
[#3] dopo  
Dr. Pasquale De Negri
20% attività
0% attualità
0% socialità
RIONERO IN VULTURE (PZ)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2003
Escludo la possibilità di effettuare l'intervento chirurgico e l'anestesia con il plavix in corso a meno che non si voglia coscientemente andare incontro a grossi problemi. Una volta sospeso il PlaVix può essere ripreso 24 h dopo l'intervento