Utente 487XXX
buon giorno a voi tutti,sono una ragazza di 21 anni e sono fidanzata da 1 anno e mezzo;e circa un mese dopo dal mio fidanzamento ho iniziato a soffrire di candida.Mi è stata riscontrata da alcuni esami che ho fatto... :tampone vaginale,pap test e infine anche la colposcopia.Tra l'altro è risultato anche che al collo dell'utero presento una piccola "piaghetta"(così chiamata dalla mia ginecologa) per la quale(secondo la mia dottoressa)bisognerebbe agie con un intervento col laser per eliminarla(no so di preciso il nome di qst intervento).Sono alquanto angosciata perchè è da diversi mesi che cerco di curarmi con ovuli MACMIROR COPLEX 500mg e lavande TANTUM ROSA ma con scarsi risultati.Premetto che prendo regolarmente la pillola SECUGIN,vorrei sapere se ci sono farmaci per via orale più efficaci(anche se dovessi interrompere la pilola).Leggevo su internet del DIFLUCAN,vorrei sapere se è efficace e sopratto non dannoso per la mia salute,ma anche quel è il modo e il tempo di somministrazione.Grazie per la vostra cortese attenzione,aspetto ansiosa la vostra risposta.(sono disperata, per favore datemi un consiglio).
cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile ragazza:
anzitutto non si disperi: non è il modo miglore di affrontare le cose.

per il resto: ci chiede di suggerirle una terapia per una diagnosi che deve essere chiarita (la "piaghetta" nulla c'entra con la candidosi) è comunque le terapie si prescrivono solo dopo un'accurata diagnosi diretta.

Le consiglio, per la Sua Tranquillità e per la sua Salute di produrre la visita Specialistica Venerologica, al fine di chiarire il problema che la sta affliggendo.

cari saluti
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo e Venereologo,
Malattie Sessualmente Trasmissibili, ROMA

[#2] dopo  
48718

dal 2008
buon pomeriggio dottor Laino,
la ringrazio innanzitutto per la tempestività della sua risposta.E' importante per me avere un suo consiglio,un parere per poter essere tranquilla nell'affrontare questa situazione.
Volevo precisarle comunque che la diagnosi è certa:è candida.Per la piaghetta non so cosa dirle di preciso,non ho avuto spiegazioni neanche dalla mia ginecologa.E' per questo che chiedo il suo parere,per me davvero importante.
Come le ho detto ho fatto tutti gli esami e la mia dottoressa mi ha prescritto ovuli e lavande da un anno(ovviamente in certi mesi)i quali però non mi hanno aiutata.Le dirò che sono scettica ormai rigurdo a questa cura,per questo mi chiedevo se ci sono terapie via orale per una migliore e tempestiva guarigione.
Purtroppo questo problema mi inibisce un pò nei rapporti col mio ragazzo perchè dopo un pò inizio ad avere dolore.Di conseguenza mi sento come "inutile" o "non in grado" quanto vorrei.
Il mio ragazzo dice di non avere alcun sintomo e che ciò è confermato anche da analisi che ha effettuato in caserma in quanto militare.Come possiamo sapere se effettivamente sta bene?Il fatto di non avere prurito o macchie rosse basta?
spero in una sua risposta al più presto.Le scriverò appena possibile i risultati degli ultimi esami che ho fatto.
Grazie per la sua disponibilià e per il tempo che mi dedica.
Buona serata.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente,

E' quantomai opportuno che sia lei sia il suo partner effettuiate la visita specialsitica venereologica: l'unica in grado di appurare con certezza la causa di questa ricorrente ed automantenente infezione e stabilire la migliore terapia (sappia che a volta la candida copre altri quadri patologici infiettivi).

per tale ragione, ritengo non eludibile questo controllo, per la Sua Salute.

non si affligga inutilmente, ma programmi questo tipo di consulto.
cari saluti.
Dott. LAINO, Roma

[#4] dopo  
48718

dal 2008
grazie per il suo consiglio,spero di sentirla presto con i risultati dei miei esami già effettuati.
Le auguro una buona serata.
Cordiali saluti.
[#5] dopo  
48718

dal 2008
buon giorno,ho avuto la certezza assoluta che è candida.la mia dottoressa mi ha dato una cura da fare per 4-5 mesi con diflucan da prendere una compressa il primo giorno di flusso e una dopo 7 giorni,ovuli Lorenil uno il primo giorno dopo la fine del flusso e uno dopo 7 giorni e lavande tantum rosa.E' da 3 mesi che la faccio ma non ho avuto miglioramenti visibili.Tra l'altro sto usando anch dei saponi intimi contro il prurito intimo,uno è l'Anonet e l'altro è
il Pevaryl 1%.La mia ginecologa mi ha detto che i mio ragazzo dovrebbe fare una SPERMICOLTURA per sapere se ha la candida anche lui.Per ora stiamo usando il preservativo per evitare un qualsiasi contatto.
mi chiedo però se la cura non sia sbagliata o se non si tratta proprio di candida come è risultata dai tamponi.Poi vorrei sapere,siccome ho prurito anche all'ano (dopo aver avuto rapporti anali un anno fa col mio ragazzo)mi chiedo se la cura può funzionare anche se ho un'infezione anale non accertata (è una cosa che penso io ,visto il prurito).E' possibile,se avessi un'infezione anale, che la cura non funzioni perchè non curo nemmeno quella dell'ano?
Grazie a tutti per l'attenzione,aspetto con ansia una vostra risposta.
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Il consiglio della visita Veneroelogica, non le è stato reso per dovere di firma, appunto:

in tal sede è possibile distinguere affezione associate e sovrapposte fra loro, nelle quali la candida sovente può solo sovrapporsi come agente secondario.

la visita e la riproduzione di esami specifici (effettuabili nella stessa sede di visita) mi sembra quindi opportuna se il sintomo persiste.

cari saluti

[#7] dopo  
48718

dal 2008
grazie dottore per la sua risposta,vorrei solo che mi chiarisse se l'esame che dovrebbe fare i mio ragazzo è la spermiocoltura o no.Se non le spiace vorrei anche sapere se la mia ginecologa può farmi gli esami a cui lei si riferisce per sapere se la candida è solo un agente secondario o se dovrei fare per forza di cose una visita venereologica.Nel caso di che tipo di esami si tratta generalmente?
La ringrazio davvero per il tempo che mi dedica...non vorrei sembrarle apprensiva ma le sue risposte possono meglio indirizzarmi in questo periodo non facile soprattutto dal punto di vista psicologico...ci combatto da + di un anno e mezzo e solo ora posso trovare una soluzione...anche grazie a lei.
Una buona serata.