Utente 110XXX
ho 56 anni, preciso che ho già chiesto consulto a riguardo il mio problema che purtroppo si trascina da parecchio tempo e nonostante aver fatto diversi esami non ne sono ancora venuto a capo,; chiedo questo ulteriore consulto in quanto avendo affettuato già diversi esami del sangue sicuramente compresi quelli della tiroide e poichè mi è stato suggerito di effettuare una visita dall'endocrinologo, vorrei sapere gentilmente a quale esame specifico dovrei sottopormi. Ribadisco che il problema consiste in una stanchezza persistente facile affaticabilità gambe molli difficolta di concentrazione con senso a volte di squilibrio, tutti sintomi che in certe ore della giornata risultano molto accentuati in particolare a stomaco vuoto; preciso che anche a seguito di visita cardiologica, elettrocard. da sforzo, olter mi è stata riscontrata aritmia extrasistolica ventricol. monomorfa che curo con congescor 2,5 La situazione che ho appena descritto purtroppo si protrae già da troppo tempo, 2/3 anni e nonostante tutti gli esami fatti anche il mio medico non trova una spiegazione ed un rimedio; sono abbastanza demoralizzato in quanto sono una persona attiva e con molti interessi pratici non certo quelli di stare in poltrona a gurdare la TV o leggere un libro , con tutto il rispetto per coloro che fanno questo, svolgo la professione di architetto ma a tempo perso faccio anche il contadino vero e proprio quindi con attività manuali (passando dal trattore alla zappa.); proprio con queste attività manuali mi stanco facilmente rispetto a un paio di anni fa e questo mi rammarica molto e mi fa sentire persino come svuotato di energia come se il mio organismo non assorba dagli alimenti (sono di pasto moderatamente abbondante)le dovute energie nutrizionali. Chiedo scusa se mi sono dilungato, gradirei comunque un Vs. riscontro e colgo l'occasione per i migliori saluti
[#1] dopo  
Dr. Ruggero Grazioli
24% attività
0% attualità
0% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
Una stanchezza può essere dovuta a molti fattori. La prima cosa da fare sono le analisi del sangue e vedere specialmente i seguenti esami. Emocromo per valutare eventuale anemia, FT3, FT4, TSH per la tiroide, Cortisolo, Aldosterone, DHEA-s Prolattina,per la'ssetto ormoanele. Saluti
[#2] dopo  
110546

dal 2014

Gent. mo Dott. Grazioli faccio seguito al Suo cortese riscontro di alcuni mesi fa in riferimento alla mia richiesta di consulto che riguardava una serie di problemi che mi ritrovo purtroppo da 2/3 anni e che si sono aggravati negli ultimi mesi ovvero: stanchezza persistente, facile affaticabilità, fiato corto a salire 2/3 rampe di scale, spesso confusione mentale, squilibrio, sonnolenza diurna, tutti sintomi che si accentuano con il caldo afoso e sembra incredibile a digiuno. (preciso che i miei pasti non sono ristretti) Le scrivo nuovamente a distanza di alcuni mesi perchè nel frattempo su indicazione del mio medico mi sono sottoposto ad alcune visite cardiologiche con ECG e OLTER effettuati il tutto ha riscontrato che soffro di aritmia extrasistolica ventricolare monomorfa che a dire dei cerdiologi non dovrebbe destare preoccupazione e meno ancora esere trattata. Dal punto di vista cardiol. rimane da capire perchè facendo l'ECG da sforzo mi èera salita la pressione da 130/90 mmhg a 210/100 mmhg. preciso che in via normale non sono assolutamente iperteso anzi tendenzialmente al contrario,non ho famigliari ipertesi o con infarto od ictus. pertanto sarebbe da capire perchè la pressione era salita forse è normale con l'ECG da sforzo? Nel frattempo come Lei mi aveva suggerito mi sono sottoposto a diversi esami del sangue che ne riporto gli esiti. facendo osservare che l'unico valore anomalo è l'Aldosterone = 47 questo cosa significa ??- ESAMI DEL 14/07/011: globuli bianchi 6,24 globuli rossi 4,50 emoglobina 14,6 ematocrito 43,9 volume corpusc. madio 97,6 cont.emoglobinico medio 32,4 conc.media emoglobinica 33,2 RDW 12,0 HDW 2,10 piastrine 220 vol.medio piastrin. 9,6 neutrofili 48,9 linfociti 45,5 monociti 3,7 eosinofili 1,4 basofili 0,5 neutrofili ass. 3,05 linfociti ass. 2,84 monociti ass. 0,23 eosinofili ass. 0,08 basofili ass. 0,03 latticoidrogenasi LDH 250 sodio 143 potassio 4,3 prot.tot. 6,8 elettroforesi prot. albumina 58,1 alfa1 globul. 3,5 alfa2 globul. 9,5 beta1 globul. 6,2 beta2 globul. 6,5 gamma globul. 16,2 rapp.A/G 1,39 commento non riscontr. compon. mononucleali prolattina 230,8 DEAS 179 psa tot. 2,33 psa libero val,non signif. cortisolo 15 ACTH 40 R-TSH riflesso 2,02.- ESAMI + VECCHI DEL DICEMBRE 2010 VES 18 proteina C-reattiva inf. 0,3 glucosio 93 transaminasi AST (GOT) 24 transaminasi ALT (GPT) 32 gamma globul.transferasi 22 fosfatasi alcl. 174 colesterolo tot. 214 trigliceridi 96 colesterolo HDL 63 bilirubina tot.0,5 bilirubina diretta 0,2 bilirubina indiretta 0.3 ferro tot. 109 transferrina 271 ferritina 300 CK 81 latticodeidrogenasi 231 sodio 143 potassio 4,2 cloruro 103 calcio 4,6 magnesio 1,7 prot.tot.6,9 titolo antistrptolisinico 114 fattore reumatoide inf.7 insulina inf.2,00 R-TSH riflesso 1,71 esame urine aspetto limpido, colore paglierino pH 5,5 glucosio assenteproteine assente amoglobina assente chetoni assente bilirubina assente urobilinogeno normale leucociti assente nitriti assenti peso specif. 1025 sedimenti emazie 10 leucociti 9 epiteli 1 screen batteriuria negativo. Nel periodo estivo quando soffrivo i sintomi per i quali Le avevo chiesto consulto su indicazione del mio Dottore avevo effettuato anche una cura con tre scatole di iniezioni di Liposon forte e Samir 400, tutto era stato inutile. Ad oggi però devo dire che non facendo più caldo buona parte della sintomatologia mi è passata, ma con ciò non capisco come sia possibile che una stanchezza e spossatezza così forte con difficoltà anche a camminare potesse essere dovuta ad una semplice condizione climatica quale il caldo estivo. Le Chiedo nuovamente per cortesia un Suo riscontro in tal senso e se mi può dire qualcosa a proposito dell'aldosterone basso e se dalla lettura degli esami che Le riporto Lei ritenga che debba fare qualche altro esame o controlloe. La ringrazio anticipatamente e La saluto distintamente.
[#3] dopo  
Dr. Ruggero Grazioli
24% attività
0% attualità
0% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
La sento molto preoccupato del valore dell'aldosterone considerato anomalo, ma mi deve dire i valori normali del laboratorio e poi non mi dice se ha fatto il cortisolo e quali valori ha. Dai sintomi che mi dice c'è molto probabilmente uno squilibrio, ma devo sapere il cortisolo e l'aldosterone collegato con i loro valori normali. Saluti
[#4] dopo  
110546

dal 2014
Egr. Dott. Grazioli Le sono grato per il Suo riscontro e Le comunico al contempo quanto mi ha chiesto:
1) valori di riferimento del laboratorio: valore s-aldosterone = 47 unità mis. pg/mL limiti riferimento 70-350 poichè un Suo collega cardiologo me l'ha chiesto preciso che il prelievo del sangue è stato fatto da seduto (a dir la verità non capisco il motivo).
2) il cortisolo l'ho fatto il suo valore = 15 valori di riferim. 10 - 20.
3) ho fatto anche l'ACTH il valore = 40 valori di riferim. 5- 50
4) ho fatto anche l' R-TSH riflesso valore = 2,02 valori di riferimento 0,20- 3,00
Certamente confesso di essere un po preoccupato perche nonostante tutto e gli esami effettuati ( comunque in fin den dei conti ho poi fatto un esame del sangue e tre esami riferiti al cuore, altro niente e ............comunque anche il mio dottore non sa cosa dire ) ad oggi non mi è stato ancora detto quale può essere la causa dei sintomi che soffro appunto da 2/3 anni a questa parte e mi creda sintomi molto invalidanti che mi obbligano anche a stare preferibilmente seduto e per poco sforzo fisico tanto per non ripetermi mi fanno venire il fiatone il tutto poi si allevia in parte dopo mangiato quasi come se non avessi delle "riserve" Inoltre Le preciso altresì che quando mi sentivo qella forte satnchezza ho provato anche la pressione che era comunque sempre 130/70 come ce l' ho abitualmente. Ho cercato di essere il più esauriente possibile e ringraziandoLa resto in attesa di Suo cortese riscontro
[#5] dopo  
Dr. Ruggero Grazioli
24% attività
0% attualità
0% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
Da quanto indicato e dagli esami si tratta di tipico caso di esaurimento surrenale, cui sta seguendo esaurimento tiroideo.. Si vede chiaramente dai disturbi lamentati e dall'aldosterone basso, mentre il cortisolo da solo non dice niente. Sarebbe utile una visita con una buona educazione alimentare. Se vuole potrebbe prima fare un diario alimentare (almeno 20 giorni) fatto in modo dettagliato, indicando lo stato energetico del momento. Saluti
[#6] dopo  
110546

dal 2014
Egr. Dott. Grazioli Ringrazio per il Suo cortese riscontro, ma vorrei che mi spiegasse meglio.ancora acune cose ....ovvero cosa intende per esaurimento surrenale?? nel mio caso potrebbe trattarsi di iposurrenalismo? Ma l'iposurrenalismo non contempla livelli bassi di cortisolo? io ce l'ho =15 , non contempla livelli alti di ACTH? io ce l'ho =40 ho fatto anche la prolattina che è = 230, e la DEAS che è = 179.- Inoltre cosa intende per esaurimento tiroideo? devo rifare l'esame del sangue con FT3 e FT4? o qualche altro controllo? Mi può spiegare cosa significa il sottopormi ad una visita con buona educazione alimentare? che genere di visita e da quale specialista?
Chiedo scusa per la sintesi accentuata, ma Le sono ancora grato se vorrà rispondermi, con i migliori saluti
[#7] dopo  
Dr. Ruggero Grazioli
24% attività
0% attualità
0% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
L'esaurimento surrenale non è conosciuto dai medici, perchè è scomparso dai libri di medicina dal 1970 in poi. Come può ben immaginare le surrenali non passano dallo stato di normale funzionamento alla malattia in modo brusco, ma a volte ci impiegano anni, a mio avviso lei è in questa "zona grigia" in cui la sua ghiandola non è patologica, ma non sta rispondendo in modo ottimale. Lei soffre, ma i medici che guardano solo gli esami dicono che non c'è niente e a volte danno la colpa alla psiche o altro.
[#8] dopo  
110546

dal 2014
Egr. Dott. Grazioli quindi cosa dovrei fare aspettare che la situazione peggiori? Mi permetto di porLe ancora alcune domande Perchè i sintomi che lamento in estate si accentuano di molto, come si accentuano a stomaco vuoto? perche d'estate sono come uno straccio con una fiacca terribile che mi invalida in modo enorme.....quindi non per essere insistente cosa posso fare? Mi pare che la mia richiesta sia pur legittima:
Pensavo di sottopormi ad una visita endocrinologica per valutare quel valore basso dell'aldosterone o qualcasa d'altro che dovrebbe dirmi un dottore, non posso accettare di non fare nulla ....... cosa ne pensa? Abbia pazienza per la mia insistenza .....ma creda che sono molto preoccupato.....Con i migliori saluti
[#9] dopo  
Dr. Ruggero Grazioli
24% attività
0% attualità
0% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
Provi pure con uno specialista endocrinologo, che potrà inquadrare la situazione.