Utente 488XXX
Salve, vi chiedo preventivamente grazie per la disponibilità. Da 3 settimane soffro , per la prima volta, di emorroidi esterne. Il medi co di famiglia mi ha detto che ho avuto un attacco tanto acuto che è fuoriuscito il trombo(?). Le sto curando con pomata, ho fatto iniezioni per 10 gg e continuo a prendere capsule adatte ai problemi inerenti i trombi anali. ho piccole perdite di sangue. ora riesco a fare tutto senza dolori, però se rimango a lungo o seduto o in piedi avverto una sensazione pungente. Sempre il medico mi hadetto che uno dei 2 trombi che ho avuto si è seccato e l'altro lo farà lentamente. Vorrei sapere se sia necessario ricorrere ad un intervento chirurgio o aspettare il corso del tempo?
Lorenzo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Caro Utente
Circa quindici giorni sono nercessari ,con l'aiuto della terapia medica, per assistere alla dissoluzione del trombo.Terminata questa fase acuta ,una visita coloproctologica ed una proctoscopia permetteranno di fare una precisa valutazione del prolasso emorroidario e di programmare una correzione chirurgica.
Saluti Dr.Giuseppe D'Oriano