Utente 189XXX
Buonasera, sono una paziente di 28 anni affetta da cardiomiopatia dilatativa diagnosticata lo scorso anno, causata da una miocardite cronica mal curata (miocardite a sua volta scaturita a causa di una vasculite di Churg-Strauss). Al momento della diagnosi la FE era del 15% con severa dilatazione del ventricolo sinistro, normali dimensioni del destro. Purtroppo a causa della vasculite di Churg-Strauss soffro anche di una forma di asma cronica non grave. Sono attualmente in terapia cortisonica (dal 1997) con medrol 6 mg a giorni alterni, congescor 10 mg, unipril 10 mg e flixotide spray per l'asma. Attualmente ho guadagnato sino al 30% la FE (aggiornata a Settembre 2010)e sono in cura sia in un reparto di cardiologia della mia città, sia in un centro immunilogico per la vasculite. Ho reagito subito molto bene alla terapia e il mio cardiologo mi ha parlato in un futuro dell'ipotesi di impiantare cellule staminali al mio cuore, per scongiurare o ritardare il ricorso a un trapianto (essendo io giovane). Vorrei cortesemente chiedere se le cellule staminali sono efficaci e se possono migliorare la situazione. Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
al momento la terapia genica è solo a livello sperimentale, per cui sul suo effettivo e reale utilizzo, e soprattutto sulla disponibilità effettiva della stessa, c'è ancora da aspettare.
In bocca al lupo!
[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la tempestiva risposta. Ho dimenticato di specificare che le cellule sarebbero le mie prelevate dal midollo....ed in effetti anche il mio cardiologo mi ha accennato che è una tecnica ancora sperimentale.
La ringrazio nuovamente