Utente 130XXX
buogiorno, ho chiesto spesso dei consigli e siete stati sempre esaudienti,ma le mie paure di genitore a volte ritornano; ho un bambino di 2 anni, operato ad un mese di vita per tga+div; il suo immediato postoperatorio e' stato complicato da una forte ipotensione che ha portato ad una disfunzione sistolica,ma con gli inotropi e le varie cure fortunatamente si e' ripreso molto bene;dopo pochi giorni la cinesi globale era molto buona con FE 57%,e lievi residui dell'intervento.I dottori mi dissero che dall'eco le coronarie erano perfuse e la causa non era ischemica altrimenti si sarebbe visto l'infarto, credo dall'holter o dall'ecg, ricordo che alle dimissioni il cardiochirugo disse che il cuore di valerio non aveva piu' nulla a che fare con quel brutto episodio. Ora nei vari controlli dopo 2 anni dall'eco e' tutto ok,mio figlio sta' molto bene, ma si rileva sempre una lieve ipocinesia settale in sede antero apicale(premetto che in quella zona c'e' stata la chiusura del div con pacth), ma la cinesi globale e' conservata. vi chiedo questo:io sono terrorizzata dalle coronarie,i dottori dicono che il cateterismo dovra' farlo verso i 5 anni,quell'ipocinesia puo' dipendere dalla "pacht"? e soprattutto se la causa dell'ipotensione fosse stata di origine coronarica si sarebbe visto? il suo cuore si sarebbe ripreso cosi' bene? Grazie e scusate le tante domande, ma c'e' sempre molta paura per noi genitori.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Io e i miei colleghi, in questo sito, abbiamo più volte risposto alla sua domanda.

L'intervento che ha subito suo figlio, sulla base degli esami effettuati e' perfettamente riuscito.

Le coronarie e il cuore di suo figlio funzionano perfettamente.

Pensi piuttosto di tranquillizzarsi lei in prima persona onde evitare che la sua ansia ingiustificata abbia effetti negativi sulla crescita psicologica di un bambino guarito dalla sua patologia.

GI
[#2] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
gentile dottore, sono il papa' di valerio; prima di tutto vorrei chiedervi scusa per le tante consulenze,e le mille domande di mia moglie; anche per me non e' facile dimenticare tutto quello che abbiamo passato ma vorrei far capire a mia moglie che nostro figlio ora sta' bene,e dobbiamo come dice lei giustamente far vivere a valerio una vita serena perche' ora e' un bambino come tutti gli altri!abbiamo avuto in famiglia un caso d'infarto e risultava questa ipocinesia, (ovviamente parliamo di una persona di 70 anni) e da profano credo sia una cosa totalmente diversa per cause e tipologia mi correga se sbaglio; mia moglie non fa' altro che leggere su internet statistiche,follw up e cose del genere,e si riempie la testa di dati tecnici non pensando che ogni caso e' a se!spero che le vostre parole da professionisti nel campo sia piu' confortevoli delle mie. grazie e buon lavoro.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Sono totalmente d'accordo con quello che scrive.
Ancora in bocca al lupo.
GI