Utente 205XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 26 anni e circa 2 anni fa ho commesso un'enorme sciocchezza, che non ripeterò mai più.
Durante una vacanza con gli amici in un paese dell'est, una sera ci siamo recati in un appartamento di prostitute.
Io ho avuto un rapporto con una di esse, esclusivamente vaginale e protetto dall'inizio alla fine con preservativo (comprato in farmacia in Italia pochi giorni prima), che al termine del rapporto mi è sembrato integro.
Per 2 anni sono stato tranquillo, tuttavia pochi giorni fa sono stato preso dal panico: questo perché ho letto che i lubrificanti a base di vaselina o di burro, danneggiano il preservativo rendendolo più poroso. Purtroppo ho trovato conferma sul sito stesso della Durex, marca del preservativo che ho usato.
Secondo alcuni studi la riduzione di efficacia del preservativo a causa della vaselina sarebbe addirittura del 90%!
Quello che non è ben chiaro è se il rischio stia nel fatto che il preservativo si può rompere, o se tale rischio sia presente anche se esso non si rompe, a causa di eventuali minuscoli "pori" che consentirebbero il passaggio di virus.
Io mi ricordo che la prostituta con cui ho avuto il rapporto si era cosparsa la vagina di lubrificante prima di cominciare... ma non so che tipo di lubrificante fosse.
Che rischio pensate possa aver corso?

Vi pongo anche una seconda domanda: pensate che con una prostituta sieropositiva, rispetto a una normale partner sieropositiva, il rischio sia più alto o più basso?
Da una parte direi più basso perché per ovvie ragioni una prostituta avrà meno secrezioni vaginali... Dall'altro direi più alto, perché forse una prostituta ha più ferite interne rispetto a una donna normale.

Attendo una vostra gentile risposta.
Grazie e cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
direi che sieropositività è tale e basta: il fatto che chi la ha pratichi il mestiere piu antico del mondo o no, a questo punto è ininfluente. Il lubrificante sarà senz'altro stato non vaselina ma un qualche gel acquoso, che di solito si usa.
La vaselina penso che possa "discioglere" in qualche misura il lattice del profilattico, rendendolo quindi inefficace.
per finire: sarebbe giusto, viste anche le sue ansie, fare un prelievo per sierologia HIV,HBV,HCV.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
Ok, la ringrazio.
Ritiene comunque che il rischio sia estremamente basso, giusto?