Utente 205XXX
Salve,
ho un problema di erezione per così dire non convenzionale,o quantomeno non ho trovato notizie a riguardo pur essendomi documentato.
Il mio problema posso dire che è inverso rispetto alla maggior parte di ciò che ho letto.
Praticamente se ho una partner abituale o una relazione in cui sono emotivamente coinvolto ho una erezione spontanea e un amplesso di durata soddisfacente per entrambi.Il mio problema invece si manifesta nei rapporti occasionali.
Mi è capitato più volte di conoscere belle ragazze che erano disponibili ad avere rapporti dopo poco,purtroppo però in queste situazioni ho serie difficoltà a raggiungere l'erezione e se vi riesco avviene esclusivamente dopo lunga stimolazione.L'erezione in questi casi sarà al massimo al 50% rispetto al normale e sia la durata del rapporto sia l'orgasmo sono molto poco soddisfacenti.
E' possibile che per riuscire a fare sesso con una ragazza debba per forza conoscerla bene o avere una relazione con lei? E' abbastanza frustrante non riuscire ad avere rapporti quando capita la situazione.Può trattarsi di un disturbo psicologico?Si può risolvere con l'assunzione di viagra o altri farmaci?Preciso che non si tratta di senso di colpa o similari visto che quando abbordo ragazze non sono mai impegnato.
Sperando di avere notizie confortanti vi ringrazio anticipatamente.

Cesare '83

Cesare 1983

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

sicuramente il suo problema, se di problema si tratta, non ha una base organica, visto che lei risponde bene in situazioni relazionali buone e positive.

Detto questo poi non mi sembra così strano (come dice lei) o "patologico" che un uomo risponda bene, anche da un punto di vista "erettivo", dopo avere ben conosciuto la partner con cui poi avrà un rapporto sessuale.

Comunque, se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
Egregio dottore,
la ringrazio innanzitutto per la pronta risposta.
Sicuramente non si tratta di un problema grave,però alla lunga temo che inizi a venirmi una specie di ansia da prestazione.
Da un certo punto di vista mi spiace non riuscire ad avere rapporti ogni volta che vorrei e dall'altra sto iniziando a pensare un po' troppo a questa situazione e non vorrei farmi prendere dall'ansia anche in situazioni abitudinarie.Viaggiando spesso per lavoro ed essendo single da circa un anno in questo periodo o rapporti occasionali o niente.E quindi per non avere "problemi" nell'ultimo anno ho avuto una vita sessuale quasi nulla.Detto ciò per me è abbastanza stressante visto che con le mie precedenti partner stabili avevo un'attività sessuale molto intensa e frequente.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

comunque a questo punto non pensi subito ad una copertura farmacologica, a prescindere.

Se posso darle un consiglio mirato senta in diretta un esperto andrologo e con lui studi la miglior strategia generale da seguire.

Un cordiale saluto.