Utente 489XXX
salve a tutti, sono un ragazzo di 23 anni, e chiedo un consiglio x un problema che ha iniziato a presentarsi nelle ultime settimane.
dunque durante il rapporto sessuale, mi capita che penetrando la pelle scoprendo il glande, si ferisca con dei tagli (qualche volta con sanguinamento non eccessivo)anche usando il preservativo capita, chiedo un consulto x sapere se è dovuto a un eccessiva pelle del mio pene o cosa sia. grazie mille a presto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Potrebbe avere un modesto anello fimotico che si lacera durante nel momento in cui tende a "strozzare" il glande che aumenta di volume durante l'erezione.

La cosa miglire è quella diprenotare una visita specialistica urologica o andrologica

Un caro saluto

Dr Mirco Castiglioni
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...e,magari,dermatologica...saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Concordo pienamente con il Collega Izzo:

Un problema di questa natura, il quale si manifesta in un paziente in età adulta, che si presuppone essere già attivamente sessuale da tempo, non può essere ricondotta "sic et simpliciter" ad un processo "fimotico":

Seppur giusta come osservaizone clinica, la fimosi in questo caso, potrebbe essere ricondotta - seppur in maniera non vincolante vista la sede telematica - ad un sintomo clinico (quindi non una patologia isolata) spia di qualche altra situazione, più ampia.

L'età, la manifestazione clinica addotta e la sintomatologia arrecata, deve essere ricondotta allo Specialista Dermatologo e Venereologo, per escludere un iniziale LICHEN SCLEROSUS, patologia diffusa, ma sottostimata.

in caso affermativo, si dovrà procedere con le terapie mediche (non chirurgiche) che lo specialista in oggetto saprà indicare.

altre situazioni compatibili con quadri di questo genere sono sempre e comunque collegate ad infiammazioni (immunologiche od infettive) di quell'area pecualiare.

Quindi, programmi la sua visita, Venereologica avendo l'accortezza nel frattempo di non applicare nulla che possa offuscare il quadro a chi dovrà leggerlo.

carissimi saluti.
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#4] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
certamente un urologo con competenze andrologiche dopo averla visitatata saprà curarla o comunque valuterà se affidarla alle cure di un dermatologo di sua fiducia.

Ancora un caro saluto

M. Castiglioni
[#5] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
cari dottori, grazie mille x il tempo dedicatomi dandomi ottimi consigli li seguirò alla lettera grazie a tutti.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Comunque ci tenga aggiornati.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
se le fa piacere ci aggiorni