Utente 175XXX
Gentili Dottori,
vorrei parlarVi del mio problema al viso. Circa un anno fa sulla guancia destra si è presentata una chiazza rossa desquamante, pruriginosa che mi arrecava molto fastidio soprattutto per il bruciore e per il rilascio di essudato. La chiazza si è presentata anche sulla palpebra superiore destra, prima nella parte più interna poi nella parte più esterna e poi nella palpebra inferiore (come se avesse fatto un giro intorno all'occhio...non saprei come spiegare). Entrambe hanno avuto inizio con della desquamazione e specialmente quella sull'occhio come se ci fosse una specie di graffio.
Sono andata da vari dottori e ognuno mi ha dato una diversa diagnosi: herpes, dermatite atopica, dermatite da contatto (ho fatto i patch test ed è venuta fuori allergia al nichel +++. al cobalto ++, ed al potassio bicromato +), pitiriasi alba, dermatite seborroica ed infine anche lupus...
Ho segutito tutte le terapie prescritte ma niente ha sortito il suo effetto, addirittura alcune hanno peggiorato la situazione anche le creme lenitive, non posso mettere assolutamente nulla neanche lenil+ della linea triderm della bionike...non posso più mettere il fluaton (oftalmico anche per la guancia) perchè mi da fastidio e neanche impetex crema...ho seguito anche una dieta per il nichel anche se uno dei suoi colleghi mi disse che l'alimentazione non c'entrava niente perchè era una dermatite da contatto.
Inoltre volevo informarVi del fatto che per mesi al centro della chiazza e sulla narice desrta vi erano due formazioni bianche tipo grani di milio ma molto più grandi che ad un certo punto si sono infiammate diventando giallatre con rilascio di essudato e sangue, che mi hanno provocato un gonfiore , prurito e bruciore, e che dopo circa una settimana si sono seccate e staccate dalla sede, la diagnosi di queste è stata diversa alche in questi casi: per alcuni era un papilloma, per altri una semplice follicolite per un'altra dermatologa un granuloma piogenico per il quale mi aveva prenotato l'intervento per rimuoverlo...peccato che si sia staccato da solo molto prima...
Ma arrivo al dunque: ho notato che quello che mi fa prurito e che mi da un gran bruciore non è tanto la chiazza rossa ma sono come delle papule dello stesso colore delle mia pelle, in rilievo e rotondeggianti che si fanno fatica a vedere se non in controluce, ho chiesto più spesso parere su queste formazioni ma nessuno mi ha dato risposta. Cosa potrebbero essere?
L'altra domanda è: è possibile che abbia contratto una qualche infezione e che non sia nessuna delle precedenti patologie? Chiedo questo perchè questa cosa è iniziata in concomitanza ad un'infezione vaginale che ho curato con meclon e in concomitanza al fatto che ho dovuto pulire una parete ricoperta di muffa.
So che per via telematica non si fanno diagnosi, ma almeno un consiglio sulla via da seguire mi sarebbe molto d'aiuto.
Cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

Vedo che ha ricevuto quasi tutte le diagnosi possibili!

Beh, non posso non comprendere il suo disorientamento in merito alla vicenda e sicuramente il miglior consiglio da qui e' quello di scegliere con cura il suo dermatologo di riferimento e chiarire una volta per tutte cosa ha in realtà sul viso..

Carissimi saluti e in bocca a lupo!

[#2] dopo  
175476

dal 2017
Gentile Dottoressa,
innanzitutto La ringrazio per aver dedicato tempo al mio consulto.

Sa, ho perso la fiducia e non so se andrò da un altro specialista, perchè sto con il patema di ricevere un'altra diagnosi ed insieme una nuova terapia che non avrà alcun effetto...dall'altro lato però ho paura che questa cosa peggiori.

Il problema principale è il dover spiegare tutto ad un nuovo dottore (che non ascolterà TUTTO quello che ho da dire come hanno fatto gli altri...) ed essere presa per matta, perchè di per se non è una cosa grave perchè non si vede tantissimo...ma mi creda a momenti mi verrebbe da scorticarmi e gettarmi una secchiata di acqua gelata per farmi passare il bruciore...e poi Lei che magari è donna può capire come una ragazza di 24 anni possa sentirsi nel non potersi mettere un pò di crema e un pò di trucco e peggio ancora non poter usare alcun detergente per lavarsi e rimanere con la pelle lucida e con brufoli che spuntano un giorno si e l'altro pure...e mi creda ne ho provati tanti di prodotti!!

Penso che farò di testa mia, mi farò prescrivere da mio medico un antimicotico e applicherò quello...in caso non funzioni, beh chiederò di fare una biopsia...

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Mi permetta di dirle che sta impostando male il percorso: io non posso che rinnovarle la mia comprensione ma allo stesso tempo ricordarle che non tutte le diagnosi dermatologiche sono agevoli; sappia che non e' vero che i medici non ascoltano i pazienti; spesso un difetto comunicativo può essere facilmente superato in poche e chiare parole di premessa.

"spero che lei finalmente possa chiarire un problema che da tempo sta cercando di risolvere.. Magari lo dica pure al suo dermatologo"!

Cari saluti
[#4] dopo  
175476

dal 2017
Gentile Dott.ssa Suetti,
invogliata dai suoi consigli, mi sono recata da un altro specialista.
Il Dottore in questione mi ha ascoltata un pò di più rispetto agli altri e ha eseguito una visista molto accurata, al contrario degli altri specialisti che mi hanno visitata.
Mi ha detto che la ''dermatite'' sta comparendo anche sull'altra guancia.
Secondo il suo parere il mio problema non è tanto una dermatite da contatto ma più atopica e che sicuramente non riguarda specificatamente il nichel ma il sebo, quindi mi ha definita una seborroica/atopica.
Mi ha prescritto chetofen 2 mg una volta al giorno per 15 giorni e una crema Uriage Hysèac emulsione idratante/opacizzante.
I primi giorni la situazione sembrava migliorare, non ero più ruvida, riuscivo a mettere la crema, il bruciore era sparito,il rossore anche, rimaneva solo un pò di prurito. Riuscivo anche a lavarmi il viso senza che il solo contatto dell'acqua mi provocasse un prurito tale da volermi scorticare.
Ma negli ultimi giorni la situazione sembra stia riprendendo la stessa via di prima...anzi, mi sembra peggiorare! Mi sono comparsi un sacco di brufoletti rossi in altre zone del viso e c'è sempre quella maledetta papula dello stesso colore delle mia pelle, tendendente al giallo, in rilievo e rotondeggiante che si fa fatica a vedere se non in controluce che mi da un prurito incredibile.
Lei cosa ne pensa?
Grazie anticipatamente per la risposta!
[#5] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Utile farsi prescrivere anche esami immunologici se il suo dermatologo lo ritiene opportuno.

Cari saluti
[#6] dopo  
175476

dal 2017
Gli esami immunologici non sono le prove allergiche, giusto? Cosa sono e a cosa servono esattamente?
Cordiali saluti