Utente 205XXX
Buongiorno, sono una donna di 57 anni. Ho ripreso una dieta da 20 gg.
Ho un problema di HCV che non appena riuscirò a scendere di 10 Kg verrà trattato.
Prendo una pillola per la pressione (mezzo femipress plus alla sera) e mezzo tenormin la mattina e un pantecta da 20.

Le pillole per la pressione durante i mesi estivi a volte le prendo a giorni alterni su consiglio del mio cardiologo. In quanto il caldo mi debilita in maniera eccessiva e risolvo on supradyn e multicentrum.

Sono anche un soggetto abbastanza ansioso e tendo a somatizzare parecchio (quando ne ho il tempo).

In questi ultimi tre mesi oltre alle pesanti problematiche presenti nella mia vita quotidiana ormai da anni mi si sono aggiunti problemi sul posto di lavoro (mobbing e altro).

Ultimamente se sto troppo seduta o ferma in qualche posto quando mi alzo avverto dolore e una sensazione di gonfiore e indurimento al connettivo che è rimasto compresso o dalla seduta o dal tessuto dei pantaloni.

Il dolore passa dopo un pò che mi sono liberata dai vestiti e messa a riposare.
Ho anche iniziato una serie di linfodrenaggi in qanto ho un microcircolo provato dal peso e dalla cellulite.

Durante la notte dormo ma non benissimo svegliandomi per andare in bagno almeno 1 volta e alcune volte mi sveglio piena di dolori. Il neurologo mi aveva detto di prendere un blando sonnifero ma essendo io molto restia a prendere medicinali non ho dato seguito al consiglio.
Nell'ultima settimana ho avuto un inizio di mal di gola e orecchio da imputare ad una freddata che ho curato con l'oscillococcinum e locabiotal che non è degenerato ma comunque non si è ancora risolto del tutto.
In questi ultmi giorni ho notato che quando rientro a casa nel primo pomeriggio abbandonando il caldo dell'esterno per l'ambiente decisamente più freddo della casa avverto questo freddo in maniera eccessiva e se misuro la temperatura esternamente (ascella) ho intorno ai 37,3/4 stessa temperatura che rilevo se uso il termometro in bocca. A me risultava che bisognava togliere 0,5° C da quella misurata internamente.

Dopo un'oretta la temperatura anche interna scende e ritorna normale per tutta la giornata (36,3).

Domani farò analisi del sangue sia per il problema dell'HCV sia per una isteroscopia che dovrò fare a breve (sono in menopausa ma nell'utero ci sono 14 mm di tessuto che sono da togliere due anni fa erano 22 mm)

La mia richiesta è per capire quale sia la specializzazione a cui rivolgermi.

Grazie

Sdos
[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
al di là del problema della positività all'HIV,che verrà valutato ,c'è il problema dell'obesità che può causare alcuni disturbi da lei indicati.So che non è semplice e che avrà provato diverse volte a perdere i chili in più.Fondamentale,anche per la sua pressione (da rivalutare eventualmente),sono il perdere peso con una corretta alimentazione,ma soprattutto,con una buona attività fisica.

Le invio cordiali saluti e rimango a sua disposizione.