Utente 206XXX
Soggetto interessato: maschio di 4 anni peso 15 Kgs
Trauma avvenuto il 10 Aprile 2011
Referto: Ferita da taglio dorsale all'IFD 3° dito mano destra con lesione preinserzionale del tendine estensore
Intervento immediato in pronto soccorso: in anestesia troculare toiletta e tenorrafia terminoterminale + sutura cute con nylor 5 zeri. Immobilizzazione con stessa metallica in estensione della IFD medicazione bendaggio
Dopo 9 gg rimozizione punti e rimozione stecca e medicazione
20 Aprile 2011 - riapertura ferita, applicato split, mantenuto fino al 06 Maggio
06 Maggio 2011 - il dito è evidentemente storto e già a "collo di cigno"
Abbiamo fissato visite presso due specialisti chirurgia mano, che avverranno 37/38 gg dal trauma
Domande:
a) Il chiururgo della mano ha detto al nostro ortopedico curante di risteccare immediatamente (senza ancora aver visto il soggetto) cercando di tenere il dito dritto ma senza "stringere troppo". Corretto?
b) E' una situazione pienamente recuperabile (o devo disperarmi per un bimbo rovinato)? Se sì in che percentuale? Se no, quali sono le prospettive?
b) Se sì, attraverso che tipologia di intervento?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

non parlerei di "rovinato", anche se posso comprendere la sua insoddisfazione e delusione per il risultano non soddisfacente, soprattutto quando si tratta di un bimbo piccolo (ancora di più quando si tratta del nostro bambino).

Non sono in grado di stabilire cosa sia accaduto con esattezza: tenga presente che nessun intervento riparativo sui tendini (tenorrafia) può garantire al 100% un risultato positivo.

Purtroppo esistono, accanto a risultati eccellenti, anche quelli buoni, discreti e perfino insoddisfacenti.

Molto può dipendere dalla tecnica chirurgica impiegata come anche dai tempi di immobilizzazione nel post-operatorio, ma sono molti i fattori che possono condizionare negativamente l'evoluzione di questi interventi.

Non da ultimo, va considerato il livello di immobilizzazione che quel singolo paziente ha mantenuto: in un bimbo così piccolo, può accadere facilmente che non venga mentenuta una perfetta immobilizzazione dei monconi tendinei suturati: questo può creare una brusca e troppo precoce sollecitazione della tenorrafia, vanificando il risultato finale.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore per la risposta.
In questo momento al di là di che cosa sia successo mi interessa capire se, per la sua esperienza, c'è possibilità di recuperare la funzionalità completa del dito e del tendine. Non ho ancora parlato con un chirurgo della mano (ho appuntamenti fissati la prossima settimana) ma mi è già stato detto che quasi certamente ci vorrà un nuovo intervento. Arrivati a questo punto quello che come mamma mi interessa (e mi creda sono veramente disperata) è che il mio bimbo possa guarire. Tempistiche e modalità sono secondarie. Quale è la sua opinione a riguardo?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Dalle notizie che lei ha fornito, credo anche io che sia necessario un secondo intervento.

Però, non c'è motivo di spaventarsi nè di scoraggiarsi: purtroppo, quenti inconvenienti possono verificarsi.

L'importante è poterli risolvere.

In bocca al lupo !!!
[#4] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore per la risposta così sollecita.
Purtroppo, al di là di tutto, l'"errore" peggiore è stato quello di non aver spiegato a noi genitori la potenziale gravità della situazione, passando l'incidente come sostanzialmente banale e senza complicazioni. Mi scuso ancora di insistere ma sono giorni che non dormo e sono veramente disperata. Secondo la sua esperienza, che percentuale abbiamo di recuperare pienamente l'utilizzo del dito? (il bambino è in buona salute, no traumi precedenti, no allergie ...). Ci vorrà riabilitazione? Tempistica 2/3 mesi? E se non recuperassimo la funzionalità del dito ora, andando avanti sarà sempre peggio? Potrebbe immobilizzarsi tutto il dito ed influire anche sulla funzionalità della mano?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Mi permetta di darle un consiglio nella duplice veste di medico e di padre: non viva questa esperienza con tanta ansia, perchè non è proprio il caso.

Come le dicevo prima, sono da considerare piccoli "incidenti di percorso" a cui dobbiamo abituarci: nella vita nostra e dei nostri figli queste possono capitare, ma non dobbiamo farne un dramma.

Non c'è alcun motivo per passare le notti insonni, mi creda !

Vedrà che tutto si risolverà per il meglio.

Dopo l'intervento, certamente le verrà consigliato di tenere la falange ungueale bloccata per 6 settimane (il tempo necessario al tendine per ripararsi), dopo di che la riabilitazione sarà veloce, soprattutto in un bimbo di 4 anni.
[#6] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore delle parole rincuoranti. Il mio bimbo ha un carattere prudente. Non ci era mai capitato di andare in Pronto Soccorso, mai neppure una sbucciatura di ginocchio ed ora questo incidente. La terrò informata (magari postando fra qualche tempo l'esito finale). Il centro a cui ci appoggeremo è sulla carta molto accreditato (ho verificato sito SICM) e comunque chiederemo un parere anche ad un altro professionista.
[#7] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno!
il bimbo è stato visitato a Maggio in un centro importante del Nord Italia per Chirurgia della Mano. E' stato rimesso il tutore al dito a quasi due mesi dalla rottura del tendine, ed il dito completamente immobilizzato per un altro mese. A metà Giugno abbiamo tolto l'immobilizzazione ed il dito era abbastanza dritto anche se non perfettamente. Ci è stato consigliato di mantenere il tutore la notte per qualche altro mese (quindi lo stiamo ancora tenendo) e non fare altro avendo raggiunto il miglior risultato possibile. Il dito è funzionalmente ok, non perfettamente dritto, ancora con una "gobbetta" sulla cicatrice che ci hanno detto verrà assorbita con il tempo (speriamo)
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Sono contento che il risultato finale, anche se non perfetto, sia comunque soddisfacente.

Buona giornata.