Utente 206XXX
Innanzitutto Vi ringrazio per avermi dato al possibilità di chiedere un consulto, spero possa essere veramente utile per capire il mio tipo di problema.
Sono ormai più di 2 mesi che ho un fastidiosissimo problema agli occhi, sono davvero disperato e non riesco più a condurre la vita che ho sempre fatto e questo mi fa cadere in una profonda depressione, anche per il fatto che ho solo 18 anni e studio. Ho già parlato con i miei genitori.
I miei problemi sono i seguenti:
-appena esco di casa i fari delle auto, i riflessi del sole mi infastidiscono molto, ho la sensazione di vederli molto più forti di come sono e con gli occhiali da sole non migliora molto.
- cosa ben più fastidiosa, che psicologicamente mi abbatte molto è il fatto che vedo tutto a puntini (non sono pochi ma tutta la visione è a punti) come un televisore mal sintonizzato e questa sensazione è più presente in penombra o con lo scuro mentre fuori al sole quasi non li noto;
- forse dovuto ai puntini ho inoltre difficoltà a guardare tutto ciò che è a quadretti o a righe e soprattutto a leggere perchè vedo le parole muoversi,tremare e ciò mi impedisce di studiare con concentrazione in qualsiasi condizione di luce;
- se sto più di 5 min con lo sguardo basso su un libro appena lo alzo vedo tutto sfuocato e questo permane per parecchi minuti;
La causa pensavo fosse legata al fatto che ho utilizato molto il computer per un periodo o dal fatto che ho visto ad occhio nudo per pochi secondi mio zio che saldava (infatti il problema è iniziato pochi giorni dopo) ma inizio a dubitare.
Ho già fatto un test della vista e risulta solo un astigmatismo 0.25 ad un occhio, mi sono informato per una visita oculistica ma non è possibile farla prima di un mese e volevo sapere di cosa può trattarsi da Voi perchè ho paura che questo problema non abbia soluzione (ho già avuto casi di conoscenti con problemi alla vista che dopo anni di disperata ricerca non sono riusciti a guarire).
Questo è tutto, spero di ricevere risposta perchè è una situazione che oltre a preoccuparmi e deprimermi perchè persiste da mesi, mi impedisce di studiare regolarmente e di svolgere con serenità tutte le attività quotidiane.
In attesa di risposta Vi ringrazio nuovamente.
[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
0% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, gentile utente per ogni ulteriore valutazione è necessaria un visita oculistica completa, il test visivo eseguito immagino da un ottico non conta nulla, detto questo i suoi disturbi potrebbero essere peggiorati se non determinati da situazioni di ansia e stress psicofisico, attendiamo la visita e rimandiamo a dopo, se ne avrà piacere, ulteriori valutazioni.

cordialmente
[#2] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Ecco, fatta anche la visita specialistica da un oculista.
Dalla visita non è emerso nulla di particolare, le uniche cose degne di nota sono:
-retina invecchiata;
- pressione oculare leggermente elevata (non mi ha detto però il valore);
-Lievissimo astigmatismo miopico occhio dx (-0.25 cilindro, +0.25 sfera) l'altro occhio 0.00 0.00)
L'oculista mi ha consigliato di prendere un collirio Carteabek x l'ipertensione oculare ma a distanza di due settimane dall'inizio della terapia non mi è purtroppo scomparso l'effetto neve davanti agli occhi nè attenuato, che si manifesta 24h su 24 e che mi impedisce di fissare un immagine,una parola o altro perchè ho la costante sensazione che tremi. Anzi da quando prendo questo collirio accuso a volte anche dei dolori dietro ai bulbi.
Premetto che non sono nè ansioso nè stressato.
Le mie domande sono:
- Cosa può essere?
- POTREBBE ESSERE UN DANNEGGIAMENTO AL NERVO OTTICO dovuto alla pressione alta oppure può essere causato dalla retina valutata invecchiata dall'oculista?
-Ci sono fattori che influenzano l'aumento o la diminuzione della pressione oculare (tipo lo studio aumenta la pressione, il computer o altro)?
Sono molto preoccupato perchè in internet non si parla molto bene di questo effetto "visual snow". In attesa di risposta la ringrazio...
[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
0% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Buonasera, se a solo 18 anni le hanno già prescritto un collirio per l'ipertono oculare mi scusi ma deve pretendere di saperne dippiù, che accertamenti ha fatto? Curva tonometrica? Campo visivo? Pachimetria? com'è la testa del nervo ottico? quant'è di preciso la sua pressione? La retina invecchiata a 18 anni?? Perchè?
Tutte queste domande deve farle al suo oculista ed esigere una risposta. Mi faccia sapere.

cordialmente