Utente 487XXX
Da qualche tempo (2 mesi circa) ho un capezzolo di colore più chiaro e con una specie di "crosticina", brucia leggermente ma non costantemente. non mi sembra di avere secrezioni. Non è gonfio.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,
in questi casi particolari ,il primo passo da fare, è consultare il proprio medico curante e poi eventualmente un esperto andrologo che, valutata attentamente la sua situazione clinica, poi imposterà le successive indicazioni mediche o la orienterà verso altra disciplina.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#2] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Forse sarebbe bene consultare in particolare un dermatologo
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con il collega Beretta
[#4] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Il medico curante è la prima persona da consultare. Sarà lui ad indirizzarla dallo specialista di competenza.

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Mi sembra del tutto chiaro - a prescindere dall'inserimento della richiesta - non certo per controvertire alcun Collega, ma per massima chiarezza per il nostro utente e per quanti ci leggono, che lo specialista di riferimento UNICO per tale condizione è il Dermatologo.

Situazioni di questo genere, possono essere molto semplici ma a volte celare ben altro:

mi sembra altrimenti giusto, il riferimento al proprio medico di Famiglia, il quale potrà agevolmente indicare la giusta strada da seguire.

concordo quindi con i suggerimenti dei Colleghi Mallus e Castiglioni.

cari saluti
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo, ROMA