Utente 490XXX
Buongiorno,
quali malattie può trasmettere l'azione di una donna che umetti con un po' di saliva il glande di uomo (con breve contatto bocca-glande) porti alla trasmissione di malattie?
Intendo trasmissione dalla donna all'uomo.
Quali sono le malattie? E che esami dovrebbe fare l'uomo?
Mi potete dire anche qual è la probablità di infezione?
Vi ringrazio e Vi faccio i complimenti per l'enorme professionalità con cui date le risposte.
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Riguardo il rischio HIV con la modalità da lei descritta non è documentato. Vi sono alcune malattie sessualmente trasmissibili come alcuni Herpes virus( anche HSV1) e se la paziente ne era affetta alcune forme batteriche(Gonococco) e virali(Condilomi).
Le consiglio comunque una visita dal Dermatologo Venereologo, questo eviterà inutili esami e paure immotivate.
Marcello Masala MD
[#2] dopo  
Utente 490XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per la risposta (e mi scuso per la forma della prima domanda un po' sgrammaticata dovuta al copia-incolla).
Mi sono recato al centro MTS di un ospedale di Bologna dove la dottoressa mi ha fatto fare esami per HIV, epatiti e sifilide.
Ora mi chiedo: nella Sua risposta non mi parla delle epatiti (cosa che più temo). Mentre all'ospedale nulla mi è stato detto riguardo HSV1 e condilomi. E nessuno mi ha parlato di mononucleosi.
Sono un po' sollevato dal fatto che sia Lei sia la dottoressa pensiate che alcune mie paure possano essere immotivate.
E' possibile, ad ogni modo, ricercare negli esami del sangue anche HSV1 e condilomi prima che eventuali sintomi compaiano?
Dopo quanto pensa si possa tornare a donare il sangue?

[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
La sierologia per herpes esiste ma non serve per la diagnostica dell'infezione cutanea, che come per i condilomi è sempre clinica. Riguardo il collega di Bologna sono d'accordo ad avere la massima cautela quindi condivido le scelte fatte, anche perchè l'ha potuta visitare, comunque ciò che lei ha descritto nel forum non configurava un rischio per epatite. Ribadisco invito a recarsi da un Venereologo se ha dubbi.
Marcello Masala MD