Utente 206XXX
Gentili Dottori,
da un po' di tempo ho un problema al glande. Il tutto è nato da un prurito improvviso, seguito da secchezza e leggera aderenza del prepuzio, forse derivanti da un rapporto orale, per i quali mi sono recato da un dermatologo che mi ha diagnosticato una balanopostite irritativa. In un primo momento mi ha prescritto Abilast Biogel per un mese, poi alla visita successiva Decoderm per un mese ed ora, da qualche settimana, soltanto Abilast per due mesi.
Ora la situazione è questa: il mio glande, pur non dandomi prurito e/o fastidi, non appare, a mio giudizio, normale, nel senso che la sua superficie talvolta non presenta un colorito uniforme e roseo come in passato e sembra avere delle chiazze non omogenee, come se si vedessero dei capillari o, in altre occasioni, come se ci fossero chiazze di colore di diversa intensità. mi sembra inoltre di vedere dei brufoletti sottopelle e una zona dove il rossore è praticamente costante. preciso che questa situazione non è stabile, nel senso che nei giorni in cui il glande è ben idratato (non per effetto della sola crema, ma naturalmente) mi sembra di vedere un colorito più roseo ed anche i brufoletti sembrano meno evidenti; in altre occasioni, invece, specie se non applico la crema, noto che il glande tende ad essere secco. quello che manca, a mio giudizio, è proprio una idratazione naturale del glande, che non sempre riesco ad avere. quando c'è ed il glande è umido - direi quasi bagnato - per un po' di tempo, il tutto sembra tendere alla normalità. ma spesso questa idratazione naturale non c'è ed anche con la crema permangono i sintomi descritti. mi sembra, inoltre, che anche il detergente intimo possa giocare un suo ruolo al fine di determinare i sintomi indicati.
Il mio medico mi ha detto di non preoccuparmi, ma dato che questa situazione va avanti da mesi, comincio ad essere seriamente preoccupato perchè il glande non ritorna alla normalità.
volevo anche chiedere se questa situazione sia compatibile con altri problemi (prostatite, uretrite, altre infezioni), dato che mi è capitato, molto sporadicamente in verità e per poco tempo, di avvertire un leggero dolore sotto la pancia, lato destro, che ha interessato anche la gamba, il gluteo ed il testicolo. il mio medico dice che le due cose non sono correlate. volevo sapere se, a tal fine, potrebbe essere utile una visita da un andrologo/urologo ovvero se il parere del dermatologo/venereologo è sufficiente. Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Il parere del dermatologo venereologo, non e' solo sufficiente, ma elettivo per questi problemi: la specialità e' difatti quella indicata per le patologie della pelle e delle Mucose genitali, infettive e non.

Consideri che la molitore del glande non e' una palla da biliardo nemmeno quando e' sana, ma se la preoccupa qualcosa torni a controllo dal dermo-venereologo.

Saluti

[#2] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dottor Laino,
La ringrazio per la risposta. Tornerò senz'altro dal dermatologo che mi ha in cura. Il senso del mio messaggio era finalizzato ad ottenere le seguenti informazioni, a cui le chiedo gentilmente di rispondere:

1) il dermatologo può escludere la ricorrenza di altre patologie non relative solo alla pelle ed alla mucosa (es. prostatite, uretrite) o è comunque necessaria, solo per queste patologie, la visita dell'urologo?

2) la situazione del mio glande è da considerarsi, per quello che Le ho scritto, normale? A me no.

3) in particolare, è possibile la sussistenza di una 'scarsa idratazione', dovuta, ad esempio, ad un funzionamento non regolare delle ghiandole che producono il liquido che lubrifica il glande?

4) per le informazioni che le ho fornito, Le sembra corretta la diagnosi e la terapia impostata? Sottolineo che il dermatologo non ha voluto sottopormi ad alcun tampone, che ha escluso de visu la sussistenza di fenomeni infettivi e che, malgrado i risultati non siano stati ancora ottenuti, continua a sostenere che non devo preoccuparmi?

Grazie ancora per le risposte. Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Volevo anche aggiungere un'altra domanda. Stasera ho notato che le urine avevano un po' di schiuma, che però si è in parte dissolta dopo qualche istante. Tuttavia appena qualche settimana fa ho fatto le analisi del sangue e delle urine ed è risultato tutto regolare.
C'è correlazione con il problema al glande?
[#4] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
chiedo gentilmente una risposta. grazie.