Utente 489XXX
in seguito all'arrossamento,bruciore e al pruruito della pelle dello scroto,nonchè dei puntini rossi sul glande il medico mi ha diagosticato il caso di candida,per curarla il medico mi ha prescritto il trattamento con pevaryl emulsione e l'assunzione di diflucan 150.nonostante ciò l'arrossametno e il bruciore della pella dello scroto sono rimasti mentre il prurito non più.per quanto riguarda i puntini sul glande sembrano essere ancora presente.
cosa ne pensate?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
La cosa migliore che poteva fare già è stata eseguita, ovvero la visita dermatologica.

Non resta quindi che rideterminarsi con il suo Dermatologo per la visita di controllo (che va sempre eseguita) ed eventualmente la valutazione di nuovi esami strumentali : a volte difatti una candidosi, può mascherare (sovrapponendosi) altre situazioni dermato-venereologiche: una volta curata, tali manifestazioni possono essere valutate con maggiore accuratezza.

cari saluti.

Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo, ROMA


[#2] dopo  
Utente 489XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio della risposta tempestva,provvederò ad una visita di controllo.Le chiedo ulteriormente:è possibile prendere il difulcan in maniera preventiva una volta al mese anche per noi uomini?
grazie
saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
La somministrazione di tali foramci, naturalmente possibile anche per l'uomo, non può essere scelta dal paziente, nè applicata in forma preventiva. Meglio sempre affidarsi al dermatologo.

ancora saluti
Dott. LAINO, Roma