Utente 831XXX
gentile dottore
da febbraio ho cominciato ad avere un forte prurito serale alle gambe e la sudorazione e i dolori che avevo ai piedi e alle mani sono andati via, poi il prurito si è irradiato alle braccia e da circa 3 settimane al collo... già a febbraio il dottore mi fece fare delle analisi che comprendevano gli ANA risultati negativi e l'eco addome. Nelle analisi le gamma gt sono risultate alte e dall'eco addome è risultato tutto nella norma tranne la bile densa.
A dicembre avevo fatto una gastroscopia dalla quale era risultato linfociti aumentati nell'esofago... il dottore mi diede una cura per fluidificare la bile abbianato a lansoprazolo per il fastidio allo stomaco. La digestione è migliorata ma non il prurito che anche con cetirizina non andava via. ho fatto una visita dall'epatologo ma lui ha detto che non c'era nulla al fegato! Poi ho trovato un nodulo al seno e qualcuno mi ha detto che il carcinoma della mammella spesso da prurito, è vero? il nodulo è benigno ma ha contorni sfumati per questo devo fare l'agoaspirato.
Ho fatto una visita dermatologica. Il dermatologo mi ha cambiato l'antistaminico dandomi Xyzal ma è come bere acqua. in più mi ha detto di fare dei bagni con aveeno e di spalmarmi un unguento antipruriginoso ma quando me lo applico lo sento caldo e mi da fastidio!In oltre mi ha dato delle ulteriori analisi risultate entro i limiti di confronto e precisamente CA 125=10,1 CA 15.3=17,7 CA 19.9=5,3 CEA=0,88 AFP=1,4.
Questa settimana ho avuto improvvisamente mercoledi pomeriggio febbre di 5 linee che la sera si è abbassata a 36.9. nei giorni successivi ho avuto costantemente 2-3 linee... e ho cominciato a sentirmi confusa nel parlare... stasera mentre facevo il bagno ho notato due palline piccole alla base del collo e mi sono spaventata... linfoma?????
Martedi vado dal mio medico ma mi vergogno un po' di dirgli di queste palline, mi sembo un po come quelli che si inventano le malattie là dove non ci sono... mi può dire di non preoccuparmi o se invece potrei avere davvero un linfoma?
Grazie
Dio vi benedica!
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non si lasci prendere la mano dall'ansia ingiustificata.

1) Chiarito il problema con il consulto dal collega epatologo seguirei la "pista" dermatologica.
Il tumore al seno non dà prurito, almeno con le cratteristiche da Lei descritte

2) Per il problema al seno riposti i suoi dubbi in area SENOLOGIA qundo avrà i referti dell'esame.

3) Sulle "palline" al collo ne parlerei con il curante e se il caso farei una ecografia, ma da quanto descrive è probabile che si tratti di linfonodi rettivi (=regiscono ingrossandosi)

http://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-linfonodi-linfoghiandole-adenopatie-ed-sistema-linfatico.html