Utente 206XXX
Salve, il 26 aprile mi sono procurata una ferita con un coltello da cucina. La ferita è stata suturata al PS dove hanno escluso danni ai tendini e si trova collocata alla base dell'anulare sx. I punti mi sono stati rimossi qualche giorno fa, tuttavia ad oggi, seppur io riesca a muovere il dito, avverto un torpore ad una parte del dito, come se fosse anestitizzato. Questo torpore lo avverto in una metà (immaginate una linea verticale nel dito)del polpastrello (quella verso il medio) ed in una metà della seconda falange (quella verso il medio. Alla base della ferita invece la sensazione c'è, anche un pò di dolore ancora. L'altra metà del polpastrelloè tornata quasi normale da sola, seppure ancora non "completamente sveglia". Sono molto preoccupata per non dire angosciata. Il mio medico di base mi ha consigliato di aspettare ancora un pò; al PS mi hanno detto fin da subito (durante la sutura) che questa disestsia poteva dipendere da un nervo e che se così fosse stato dovevo abituarmi. Sono passate tre settimane ho avuto un minimo miglioramento ma rimane quanto ho detto. é possibile che tutto torni nella norma? cosa posso fare? vi chiedo un aiuto perchè sono davvero psicìologicamente a terra e quella non sensazione al dito non mi permette di usare la mano perchè mi crea forte disagio. grazie a chi vorrà rispondermi. Voglio che la mia torni come prima...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

il suo disturbo è certamente da ricondurre a un problema a uno dei nervi collaterali digitali (lato radiale).

Potrebbe esserci una lesione completa del nervo oppure un danno che non lo ha interrotto anatomicamente.

Nel primo caso la sensibilità da quel lato non ricomparirà (le conviene aspettare almeno un altro mese) e andrà fatta una ricostruzione chirurgica (meglio la tubulizzazione, biologica o con tubulo sintetico).

Se invece lentamente noterà un graduale recupero della sensibilità, vuol dire che il nervo era rimasto solo contuso ma non interrotto anatomicamente.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dott. Leccese,
la ringrazio moltissimo per la risposta rapida. Spero vivamente non si sia lesionato completamente il nervo e che tra un mese la situazione migliori. Temo moltisimo gli interventi.
Mi consiglia di farmi vedere subito da un chirurgo della mano oppure di aspettare un mese? Vivo a Bologna, anche se sono nata a Lecce e se fossi lì verrei certamente da lei. Sento talvolta tipo degli spilli e bruciore nella zona che le ho detto. Ho provato a massaggiare ma nessun risultato.
Grazie ancora
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Massaggiare non serve a nulla.

L'unica cosa che può fare, per il momento, è attendere.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
grazie, a questo punto attenderò.
Cordialmente
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
[#6] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio ancora per l'attenzione e per queste preziose informazioni. Davvero.
Cordialmente