Utente 206XXX
Salve,
vi scrivo per avere un consiglio su un problema che persiste ormai da mesi. Inizierei con un minimo di presentazione per chiarire il quadro della situazione:
sono un ragazzo di 22 anni e pratico breakdance da 7 a livello agonistico; essendo uno "sport" abbastanza estremo ho avuto vari problemi alle articolazioni, per lo più infiammazioni, sempre risolti però con riposo e talvolta con l'aiuto di qualche antinfiammatorio.
Giungo al punto: è da luglio 2010 che ho dolore al polso destro, verso l'esterno. Sono stato a riposo, preso antinfiammatori (ovviamente consigliati dal mio medico), andato da un fisioterapista ma niente ha avuto l'effetto desiderato. Sicuramente la situazione è migliorata rispetto all'inizio, ma non è decisamente accettabile. Specialmente per tornare ad allenarmi.
Le lastre non hanno riportato nessuna anomalia, la risonanza magnetica invece sì. Ecco il referto:

"L'esame RM del polso destro evidenzia un modesto ispessimento del versante ulnare della TFCC (complesso della fibro-cartilagine triangolare) con modesta e disomogenea iperintensità di segnale per alterazione del suo terzo medio ove si osserva altresì una discontinuità strutturale.
Presenza di piccola raccolta liquida sul versante distale."

Vi chiedo una spiegazione quanto più dettagliata, qualche possibile rimedio e l'indicazione di uno specialista in zona.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

se ho capito bene il dolore al polso è sul versante rivolto verso il dito mignolo.

Gli antiinfiammatori per via generale certamente non possono risolvere il problema, ma solo attenuare temporaneamente il dolore o il gonfiore.

La RM evidenzia una lesione della fibrocartilagine triangolare, verosimilmente conseguenza di un pregresso trauma distorsivo del polso, che richiede un intervento chirurgico.

A Cuneo, può rivolgersi ai seguenti specialisti:

http://www.sicm.it/regioni_soci.html?sigla=%28CN%29&re=12

oppure rivolgersi direttamente a:

http://www.sicm.it/dett_centro.html?id_centro=7

Cordiali saluti.