Utente 197XXX
buongiorno, sono una ragazza di 27 anni e da quando ne avevo 16 sono in cura dallo specialista ginecologo a causa di un ovaio microcistico, amenorrea e presenza all'epoca di una ciste di circa 5 cm riassorbita prontamente con l'uso della pillola, e mai più ricomparsa. Negli anni ho cambiato diverse pillole e durante le pause, protratte anche per svariati mesi sono stata sottoposta a cure con farmaci per provocare il ciclo, che non ne voleva sapere di arrivare spontaneamente.
Stanca di continuare con la pillola, che peraltro non mi ha mai ispirato fiducia dal punto di vista salutistico, l'ho sospesa circa 20 giorni fa...il prossimo giovedì mi sottoporrò ad una visita specialistica da un nuovo ginecologo per fare il punto della situazione.
Le scrivo perchè volevo chiedere informazioni sui principi attivi contenuti in un medicinale omeopatico (che ho visto dal mio erborista di fiducia), nato per regolarizzare il ciclo e fornire sostegno in tutte quelle situazioni in cui ve ne sia bisogno, nell'inci sono contenuti:

Senecio 4CH - Nitricum Ac. 4CH - Erigeron canadensis 4CH - Viburnum opulus 4CH - Pulsatilla 4CH - Sepia 4CH - Cyclamen 4CH - lgnatia 6CH -Origanum majorana 4CH - Calcarea carbonica 6CH - Aquilegia vulgaris 4CH - Cypripedium pubescens 8CH - Majorana 4CH - Myristica fragrans 6CH, ana 1 ml.

Questo composto contiene pure l'acido nitrico, se pure in forte diluizione può essere nocivo? per quale motivo viene usato un principio attivo così particolare?
Vorrei puntualizzare che non ho mai iniziato cure di testa mia ma sono sempre e costantemente sotto controllo dallo specialista, non lascio niente al caso.
Ho fatto conoscenza con i medicinali omeopatici per piccoli problemi e devo dire che mi sono sempre trovata molto bene.

So che i preparati omeopatici non hanno effetti collaterali o indesiderati quindi li ho sempre considerati un valido complemento d'aiuto sia a livello organico che emozionale, vorrei quindi sapere un suo parere in merito, il preparato in questione può dare una spinta positiva secondo lei?
[#1] dopo  
Dr. Rocco Berloco
32% attività
0% attualità
8% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2002
Gentile Amica,
hai posto tante domande in poche righe...qualcuna incomprensibile: (Questo composto contiene pure l'acido nitrico, se pure in forte diluizione può essere nocivo? Che significa in forte diluizione? Vuoi dire molto diluito? Allora ti dico che 4 ch è una bassa diluizione, ovvero poco diluito, cioè vicino al ponderale...e poi perchè dovrebbe essere nocivo?)qualche altra azzardata:(vorrei quindi sapere un suo parere in merito, il preparato in questione può dare una spinta positiva secondo lei?. Sicuramente il preparato in questione potrebbe darti una mano, non so se ti risolverebbe il problema, ma penso proprio di no...in quanto non credo possa bastare un composto alla 4ch per modulare una situazione così cronicizzata. Per prima cosa dal punto di vista terapeutico io penserei ad un drenaggio, per depurare gli emuntari ed il mesenchima di un organismo ormai estremamente "intossicato" da tanti anni di farmaci allopatici (hai parlato della pillola anticoncezionale, ma non so cosa altro hai assunto, poi tenterei di darti un qualche rimedio che va ad agire più in profondità rispetto al composto che hai menzionato, ma per fare questo bisogna conoscere bene l'interlocutore: l'anamnesi fisiologica, quella patologica, l'emozionalità, le modalità di miglioramento e peggioramento dei sintomi generali e locali. Ma quello che credo sia fondamentale, punto cardine dal quale parto con i miei pazienti, è il tuo mondo interiore... Una mestruazione che non arriva potrebbe essere un messaggio che il tuo corpo ti invia, magari un messaggio da comprendere, modulare e non sopprimere...una femminilità non accettata, o non vissuta a pieno, o ostacolata, o ancora tante altre avenienze che sicuramente non si possono evincere dalla tua descrizione.
Comunque stai tranquilla circa l'omeopatia e in maniera più generale le medicine non convenzionali, molto spesso non sono solo "un valido complemento d'aiuto per piccoli problemi" ma la risoluzione definitiva per situazioni che non trovano risposte alternative. Se ti affascina l'idea del mondo del naturale, e la tua esperienza non è ampia, puoi fartene un'idea sul mio sito: www.roccoberloco.it
Un caro saluto

[#2] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
A dire la verità io sono una ragazza ipersensibile, me la prendo a cuore per tante cose...
Per quanto riguarda l'idea del naturale, tutto ciò mi affascina in qualsiasi sua sfacettatura ed ambito della vita, oltre al prezioso mondo dell'omeopatia mi sono recentemente interessata e convertita all'ecobio, dagli alimenti ai cosmetici, sia per la mia salute sia per rispettare l'ambiente...
La ringrazio per la tempestiva risposta e per la completezza del consulto...
Entrerò sicuramente nel sito
tanti cari saluti