Utente 203XXX
Salve ho 36 anni, non fumo, non bevo, faccio nuoto e un pò di pesi ed ho una buona forma fisica. Anche se negli ultimi 3 anni ho avuto un po di "complicazioni" sessuali (la mia ex aveva disturbi alimentari che probabilmente la influenzavano negativamente sull'avere rapporti sessuali per oltre 2 minuti) ora da circa 1 anno ho ripreso nuova vita sessuale con la mia nuova ragazza che è tutto il contrario della precedente. Il fatto è che 6 mesi fa sono andato da un andrologo con cui ho fatto tutte le analisi strumentali e del sangue per valutare la mia situazione erettile che ritenevo non più soddisfacente in termini di durezza e mantenimento nel tempo soprattutto. Infatti usavo di mia iniziativa il levitra da 10 mg quando avevo rapporti con la mia nuova ragazza. Tutti gli esami negativi. Nessun problema fisico ne di ormoni ne di sangue, ecc.... Psicologicamente mi sento abbastanza tranquillo ma il dottore mi fece fare una cura di cialis 5 mg dapprima per un mese tutti i giorni, poi un giorno si e uno no e poi 2 a settimana. Poi ovviamente non sono più andato da lui perche tanto mi faceva solo scendere la dose del cialis. Ora però mi ritrovo che se non assumo il cials sono quasi praticamente alla situazione iniziale che mi ha sopinto a fare tutti gli accertamenti. Se invece lo assumo, come ho ricominciato a fare, 3 volte a settimana allora sto bene, ho erezioni frequenti, durezza e durata. Cosa ne pensate? Ma devo continuare a prenderlo sempre? Se non lo assumo l'erezione non è soddisfacente e la perdo in poco tempo e il rapporto non è la stessa cosa e dinoltre fatico per arrivare all'eiaculazione che comunque raggiungo più facilmente "a mano". Mi potete aiutare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Caro signore, dal Suo profilo si evince che Lei è sovrappeso. Potrebbe essere utile un controllo del bilancio ormonale (anche se già lo avrà fatto almeno una volta!) e dell'assetto lipidico, nel tentativo di spiegare se c'è qualcosa che non và a livello organico. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore della risposta. Sono alto 1,92 e peso 102 kg. Ho un pochino di pancetta ma sinceramente facendo attività di pesi e nuoto da tempo ho una massa muscolare ababstanza pronunciata e non so se posso giudicarmi sovrappeso cosi. Per quanto riguarda i controlli oprmonali ho fatto solo il testosterone e la prolattina (entrabe nella norma) cosa altro dovrei controllare? Sicuramente se perdessi qualche chilo (forse 5 o 6) starei ancora meglio ma sinceramente non so se possa essere questo il motivo.
[#3] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Dovrebbe controllare: Testosterone libero (oltre al totale), 17 beta estradiolo, FSH, LH, Assetto lipidico, glicemia. Detto per inciso, sembrerebbe un pò sovrappeso. Cordiali saluti.