Utente 115XXX
Buongiorno, mia mamma da anni ha il ventre coperto di verruche seborroiche. In un primo tempo ci hanno detto di cercare una pianta, di cui non ricordo il nome, il cui stelo conteneva un siero giallo; andava cosparso con le mani sopra ogni singola verruca. Sostanzialmente la verruca seccava ma non guariva. Adesso la dottoressa le ha suggerito dei cicli di crioterapia (per ora ha fatto tre sedute in cui spruzzavano una sorta di azoto liquido). Il problema è il seguente: il dottore dell'ospedale che le ha praticato la crioterapia le ha anticipato che è una cura inutile! Ora siamo indecisi se continuare o meno; quali altri suggerimenti potremmo avere per trovare una soluzione al problema? E' possibile al limite comprare questo spray e fare la cura a casa (con dosi moderate, visto che ci hanno spiegato che un uso eccessivo potrebbe essere più dannoso che altro).
Vi ringrazio per l'attenzione, in attesa di un gentile riscontro.
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
se mi consente glisserei sulla pianta magica :-)...
Rimaniamo sul piano della nostra medicina.
La crioterapia è efficace, come tante altre terapie chirurgiche , per la eliminazione della verruca (o cheratosi) seborroica.
Che si ritenga inutile per la benignità della patologia, solo estetica, o perchè la diffusione è tale che il lavoro sarebbe immane, può anche essere recepito, ma allora è meglio chiarirsi prima di iniziare!
Per concludere l'idea di procurarsi , in qualche modo , un criogeno che è oltre i -200 e che è in grado di produrre gravissime causticazioni....non mi pare una idea felice!
Se invece si riferisce agli spray in commercio, con altri criogeni, e che arrivano al massimo a -50, allora il discorso è diverso ma ugualmente sconsigliabile per i sicuri problemi a cui andreste incontro.
Consiglio dunque di affidarsi ad un dermatologo di fiducia e di seguire le sue (condivise ) indicazioni.
cordialità
[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera Dottor Griselli,
La ringrazio per la Sua tempestiva risposta.
Considerando quanto spiegato nel consulto andremo avanti con la cura.
Augurando buona serata porgo cordiali saluti