Utente 137XXX
Pochi giorni fa ho avuto un "infarto acuto del miocardio" con conseguente "angioplastica coronarica". Mi è stato inserito il catetere dal braccio destro (arteria radiale)e poi arrivati all'arteria ostruita del cuore prima è stato gonfiato il palloncino e poi è stato posizionato lo stent e ristabilito il flusso sanguigno. L'intervento è andato fortunatamente bene, soltanto il pollice della mano destra che stranamente mi è rimasto intorpidito quasi fosse paralizzato. Non tutto però ma il 30% dello stesso. E' dovuto forse all'inserimento del catetere per la successiva angioplastica? Posso sperare di risentire il mio pollice tutto intero?
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si, il disturbo da lei lamentato può essere legato ad una piccola lesione del nervo che decorre in vicinanza Dell arteria radiale che le è stata "bucata" per far passare i cateteri da PTCA. Di solito tuttavia dopo qualche settimana tutto ritorno a come prima .
Cordialità
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 137XXX

Iscritto dal 2009
Grazie della cortese risposta.