Utente 156XXX
Buongiorno egregi medici, spero che qualcuno mi possaaiutare perchè io mi sto facendo un sacco di pensieri e paranoie. Inizio col dire che sono sempre stata un po' ipocondriaca, e in salute sono sempre stata sanissima. Da qualche giorno, preciso che mi accada a episodi, succede per qualche settimana, poi scompaiono per mesi e si ripresentano, avverto dei crampi/fitte alle braccia e ai polsi, colpiscono velocemente e in maniera violenta, durano qualche secondo e poi stop, di cosa si potrebbe trattare? un anno fa, ho subito un inidente con diagnosi colpo di frusta, possono avere una relazione le due cose? preciso anche che soffro di cervicali, mai sofferto prima dell incidente; poi, oltre alle braccia, la stessa cosa colpisce anche le gambe. Il mio medico per quanto riguarda le gambe dice che si tratta di insufficienza venosa, alle gambe sento oltre a crampi/fitte anche dei leggeri bruciori alle caviglie. Secondo voi cosa potrbbere essere? sono in una forte ansia perchè mi viene subito da pensare a chissà cosa. Ultimamente ho fatto vari esami del sangue, tra cui emocromo, tiroide, autoanticorpi ed erano perfetti. Le cervicali possono causare tutto ciò? Io mi sto molto preoccupando. Ringrazio e saluto distintamente
[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.ma Utente,

è senza dubbio vero che la colonna cervicale può essere responsabile, almeno in parte, della Sua sintomatologia. E' altrettanto vero, però, che la Suai sintomatologia, vaga, eterogenea e carica di connotazioni ansiose, è compatibile con una discreta componente psicosomatica.

Devo comunicarLe che non è possibile, in assenza di un esame diretto, fornirLe indicazioni attendibili, rassicuranti o meno, perché una diagnosi di questo tipo presuppone una valutazione anche di segni fisici che, da lontano, non possono essere ottenuti. Inoltre, formulare una diagnosi a distanza è espressamente vietato dalle Linee Guida del sito.

Il mio suggerimento è quello di fidarsi del Suo medico. Preoccuparsi è inutile.