Utente 201XXX
Buongiorno cari Dottori,
in data 2/4/11 ho ricevuto un pugno all'occhio sx e ho riscontrato un notevole diplopia post traumatica causata da una frattura del pavimento orbitario.
In data 13/4 vengo quindi operato mediante accesso transcongiuntivale e mi viene ridotta la frattura e posizionata una lamina di tutopatch.

Dopo aver effettuato gli esami di hess ad un mese dall'operazione la mia diplopia è quasi risolta, rimane una lieve diplopia, in posizioni estreme, quando volgo lo sguardo molto verso il basso e molto verso l'alto (con una difficoltà di elevazione).

Avendo passato ore di fronte allo specchio e continuando a vedere un "occhio più piccolo dell'altro",ho potuto constatare (anche grazie a foto prese dal basso) un enoftalmo dell'occhio sx (cioè il bulbo è ben piu infossato rispetto all' occhio sano) .

Ciò che mi sorprende è che ho dovuto notarlo io (assicuro che non è un impressione) !
Ora mi chiedo è possibile che si risolva da se o con l'intervento subito normalmente non dovrei soffrire di tale problema? Puo essere la causa della lieve diplopia rimanente?
Grazie di cuore per l'attenzione
Un saluto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.mo Sig.re,
anche nella letteratura specialistica è riscontrabile l'esistenza di postumi di fratture orbitarie, quali i sintomi da Lei riferiti.
L'enoftalmo difficilmente potrà ridursi "da se", mentre la diplopià può migliorare nel tempo. E' opportuna tuttavia una valutazione specialistica oftalmologica oggettiva (misurabile) di questi sintomi, onde porre indicazioni per eventuali trattamenti ulteriori.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2011
Pero con l'intervento subito e la lamina posta dovrebbe essere stato ridato il sostegno necessario all'occhio e quindi l'enoftalmo non dovrebbe più esserci.
Non esiste la possibilità che il pavimento si ricostruisca piano piano partendo dalla base di tutopatch?

Quindi se volessi correggere questo difetto dovrei ricorrere ad un altro intervento? Se si sarebbe un intervento a rischio o "il gioco ne varrebbe la candela"? (esteticamente mi trovo un po a disagio, lavorando nelle RP...)

La ringrazio molto della sua risposta

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.mo Sig.re,
il pavimento orbitario non può ricostruirsi "piano piano", è più probabile che sia necessaria un'ulteriore riduzione chirurgica.
Per quanto riguarda i rischi, possibili per ogni intervento, e per valutare se "il gioco ne varrebbe la candela", Le consiglio di parlarne con i sanitari che La seguiranno.
Cordialità