Utente 207XXX
Da 3 giorni sto assumendo cloruro di magnesio per tentare di curare un mal di schiena che mi sta facendo impazzire. Ho una diagnosi di ernia del disco L4-L5, lombocruralgia, dolori al nervo sciatico e alla spalla destra. I miei sintomi sono aumentati, ho continui formicolii alla gamba destra, punture di spillo al piede destro, male al ginocchio destro, acufeni e ronzii all'orecchio destro, male alla mano destra, alle dita di entrambe le mani, formicolii diffusi sotto le piante dei piedi, male ai denti. Come devo fare? Io sono tentata di sospendere, ma ormai è la mia ultima speranza: sono stanca di prendere antinfiammatori in continuazione, antidolorifici. Vorrei spiegazioni
[#1] dopo  
Dr. Rocco Berloco
28% attività
0% attualità
8% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2002
Gentile Amica,
comprendo che i dolori causati dalla sua patologia devono essere notevoli e debilitanti, ma leggendo la sua breve mail mi vengono in mente tante domande? La prima e forse più importante è: chi glielo ha prescritto il cloruro di magnesio? Un medico? Un farmacista? Un erborista? un autoprescrizione mutuando le esperienze di padre Suarez? Un vicino di casa con lo stesso problema? Poi ancora: che dosaggi sta assumendo? Inoltre oltre l'"acqua santa", raramente un rimedio (eccetto il sintomatico di sintesi che momentaneamente riduce il dolore, per poi farlo ricomparire all'esaurirsi dell'effetto del farmaco) agisce rapidamente come vorrebbe Lei. La Sua, a quel che leggo, è una patologia cronica che non si può avvelarere di una estemporanea prescrizione ma andrebbe valutata in maniera molto più globale. I rimedi naturali "sicuramente" Le potranno dare un valido aiuto ammesso che consulti uno specialista del campo che individui anche il suo "terreno" ovvero quel binomio strutturale di fisico e mente che determinano la sua identità. Non si perda d'animo perchè altrimenti in una situazione di malessere psicologico la soglia del dolore si abbassa e la sua tollerabilità agli imput dolorosi diminuisce. Le aggiungo che anche una serie di situazioni quali il peso ponderale, le "preoccupazioni che gravano sulle sue spalle", i cambiamenti metereologici possono influire sulla sua condizione. Quindi non si perda d'animo e mi faccia sapere.
Un caro saluto
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
la sintomatologia dolorosa osteoarticolare può essere affrontata nell'ambito delle medicine non convenzionali con diverse metodologie (agopuntura, omeopatia, fitoterapia...).
Il quadro dei sintomi che espone è variegato e, per scegliere una strategia terapeutica efficace, è necessario formulare una diagnosi precisa.
Concordo con il collega che mi ha preceduto nell'esortarla a non effettuare autoprescrizioni e - se desidera avvalersi delle medicine non convenzionali - la invito a sottoporsi a visita presso un medico esperto in queste discipline.
Cordiali saluti.