Utente 207XXX
Salve,
sono sposato da due anni e da circa un anno io e mia moglie abbiamo il grande desiderio di ingrandire la famiglia con l'arrivo di un bebè. Fino ad ora però, nonostante la libertà dei rapporti e gli esiti positivi degli esami eseguiti da mia moglie, non sono riuscito a fecondarla. Al fine quindi di sapere se sono io il problema, qualche giorno fa ho deciso di fare - con grande timore dell'esito che ne sarebbe derivato - l'esame del liquido seminale.
Premettendo che i giorni di astinenza sono stati circa 15 e che il campione di seme l'ho consegnato all'analista dopo un'ora e mezza abbondante dall'eiaculazione, i risultati che ne sono derivati sono i seguenti:

ESAME FISICO
Colore: Perlaceo
Aspetto: Sui generis
Volume: 3,2 ml (valori di riferimento: 0,7 - 3)
Ph: 7,0 (valori di riferimento: 7 - 8)
Fluidificazione: Nei Limiti (valori di riferimento: Completa entro 2h)
Viscosità: Normale (valori di riferimento: Normale)

ESAME MICROSCOPICO
Numero: 90 mil/ml
Numero in toto: 288 mil (valori di riferimento: 30 - 300)

MOTILITA' DOPO 1 h
Movimento rettilineo progressivo: 21 % (valori di riferimento: 30 - 60)
Movimento oscillatorio: 24 %
Agitatoria in loco: 13 %
Immobili: 42 %

MOTILITA' DOPO 3 h
Movimento rettilineo progressivo: 20 %
Movimento oscillatorio 22 %
Agitatoria in loco: 13 %
Immobili: 45 %

ANALISI MORFOLOGICA
Forme Tipiche: 88 %
Forme Atipiche:
* Anomalie alla testa: 8 %
* Impianto anomalo coda: 1 %
* Forme amorfe: 2 %
* Coiled tails: 1 %

ALTRI ELEMENTI
* Leucociti: Alcuni

La lettura dei risultati sopra esposti fanno evincere o meno la mia fertilità? Il numero dei miei spermatozoi è sufficiente? Saranno gli stessi in grado di fecondare gli ovuli di mia moglie?

Aver praticato un'astinenza così lunga (15 gg.) e aver consegnato il seme dopo più di 1 ora e mezza dall'eiaculazione hanno inciso sulla determinazione dei risultati citati? E se si, in modo positivo o negativo?
E’ da rilevare, altresì, che dalla spermicoltura eseguita sono risultate alcune colonie di batteri dette “Klebsiella Ozaenae”.
A detta del mio medico di base detti batteri incidono negativamente sulla motilità degli spermatozoi e quale farmaco per risolvere questo inconveniente mi ha prescritto Ciprofloxacina 500 mg, da assumere due volte al giorno per 9 giorni.
E’ vero che eliminando questa infezione aumenterà anche la motilità degli spermatozoi?

Qualora non fosse un problema di seme, la mancata gravidanza cercata potrebbe essere dovuta alle dimensioni del mio pene (12 cm)?

Un grazie di cuore in anticipo a chi vorrà delucidarmi su tutte le domande poste.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Partendo dal presupposto che la fertilità la determina la coppia e non il singolo esame, dalla valutazione dello spermiogramma emerge soprattutto la presenza di una ridotta motilità spermatozoaria; ovviamente i dati sono tanto più attendibili quanto più ci si attiene alle norme per la corretta raccolta del liquido seminale (astinenza 3-7gg, tempo di consegna 30-60 minuti ecc; ovviamente la infezione batterica può inficaire la qualità dello stesso.
La lunghezza del pene non ha nessuna correlazione con la fertilità.
In conclusione spermiogramma da ripetere e compatibilmente con le possibilità logistiche il campione andrebbe raccolto in laboratorio.
[#2] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dr. Scalese per la pronta risposta!!!
Di sicuro, non appena terminerò la cura con i farmaci prescrittimi ripeterò lo spermiogramma, cercando di attenermi il più scrupolosamente possibile alle norme per la raccolta del liquido seminale da Lei descritte.
Una domanda però mi sorge spontanea: un'astinenza tra i 3 e i 7 gg. ed un tempo di consegna tra i 30 e i 60 minuti del liquido seminale potrebbero determinare favorevolmente la motilità degli spermatozoi, ossia la aumentano??? Oppure sarà l'inverso?
Nel caso in cui il ripetendo esame spermiografico riporterà più o meno valori pressocchè identici a quelli sopra descritti, che percentuale di fertilità c'è e che probabilità ci sono di avere un bambino?
Grazie ancora di cuore a chi, oltre al dr. Scalese, vorrà rispondermi. Saluti
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
1) in linea di massima tempi di raccolta più brevi alterano la concetrazione, tempi più lunghi alterano la motilità degli spermatozoi ma queste affermazioni a volte sono solo teoriche e non coincidono all'atto pratico.
2)Non è possibile esprimersi in termini di probabilità perchè per giungere alla fecondazione esistono una numerosissima concatenzione di eventi che basta che si alteri una di questa che questo evento non è possibile (ecco perchè parlavo di "fertilità di coppia"); comunque le alterazioni del suo liquido seminale non sono drammatiche e dovrebbero migliorare dopo la cura aumentando la probabilità di fecondazione.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

il suo liquido seminale, pur raccolto in modo anomalo rispetto ai canoni classici, sembrerebbe dotato di una certa capacità fecondante, anche se sono presenti alcuni problemi di motilità e di infezione....
l'ottenimento di una gravidanza dipende dalle caratteristiche del seme, dalla frequenza dei rapporti sessuali, dalle caratteristiche ginecologiche ed età della donna.....
lei ha fatto il primo passo, adesso ripeta l'esame del liquido seminale rispettando i tempi di astinenza sessuale e di consegna, ripeta la spermiocoltura con abg,consulti un andrologo e faccia vedere sua moglie dal ginecologo esperto in fertilità
Cari saluti
[#5] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per le risposte date