Utente 170XXX
Buonasera
Sono un ragazzo di 27 anni pratico saltuariamente calcio e lavoro come addetto ai bagagli in aereoporto.Da poco più di 1 anno convivo con un fastidioso dolore al testicolo dx.Lo scorso anno mi sono rivolto al mio medico di base il quale mi consigliò un ecocolor doppler ai testicoli risultato:varicocele di 3°-4°grado al testicolo SX e lieve al dx.Supponendo che i dolori possano anche essere causati da questo Varicocele in stato avanzato si decide per una scleroembolizzazione di quest'ultimo.Prima di sottopormi alla Sclero ho avuto un breve colloquio con l'urologo dell'ospedale al quale ho esposto il problema del dolore al testicolo sottolineando che il desticolo dolorante non era nemmeno quello affetto da Varicocele ma lui si è mostrato possibilista per la risoluzione del problema e allora abbiamo proceduto.Scleroembolizzazione effettuata a metà settembre e conferma di riuscita nella visita di controllo a Novembre e un ecocolor doppler.Ma nonostante la riuscita dell'operazione di luce non se n'è mai vista.I dolori sono continuati mi sono rivolto prima al mio medico di base che mi diagnosticò una prostatite con cura di 10 giorni di Dansen e Unidrox 600mg risultato nullo,poi a un urologo il cui mi confermò la prostatite 1 mese intero di dieta e 3 pasticche da prendere:Permixon la mattina,Levoxacin il pomeriggio,Mobic la sera.Risultato ancora nullo.
Ho effettuato vari esami:Urine negativo,Spermiocoltura negativo,Controllo del PSA totale/libero e per verificare la ripresa dell'attività dei spermatozoi lo spermiogramma.Ad oggi ho:bruciore testicolo dx,nessun ingrossamento di quest'ultimo,bruciore esterno al pene sempre dalla parte del testicolo dx da metà di quest'ultimo alla punta passando per la parte inferiore del Glande e l'interno del pene stesso.Vorrei aggiungere che durante i bruciori al testicolo Dx ho anche delle fitte sotto la pianta del piede sinistro.
SE VI OCCORRONO I RISULTATI SPECIFICI DEGLI ESAMI CHE HO EFFETTUATO CHIEDETEMELI.Vorrei cercare di capirci qualcosa dopo tanti tentativi
Attendo vostre risposte.
Distinti Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente le cause del dolore tesicolare sono numerose e difficilmente valutabili via Web, comunque bisognerebbe escludere patologie del canale inguinale (esempio ernia inguinoscrotale).