Utente 347XXX
scusate ancora ma vorrei sottoporvi un'altro quesito ora leggendo suule indicazione del sustanon e del menogon ho letto che potrebbero provocare carcinomi o altro ,è vero o una terapia blanda non porta a poblemi ,io non ho problemi di ormoni dagli esami è risultato tutto a posto però per cercare di avere una gravidanza mi hanno prescritto questi 2 medicinali per 3 mesi ,ora sono 2 che gli sto assumendo insieme al fertimev ,posso stare tranquillo? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,ha confuso controindicazioni con effetti collaterali,inoltre molti ormoni possono essere somministrati sia al maschio che alla femmina.Comunque stia tranquillo.Auguri
[#2] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
inanzitutto grazie mille per la risposta che un po mi ha risollevato,vorrei chiedervi un'altra cosa ,l'assunzione di tale cure per migliorare ,si spera ,il quadro spermatologico dopo quanto tempo fanno effetto?(se lo fanno naturalmente io avevo 45 milioni si spermi in tutto ,con 60% di movimenti 55 rapidi -5 debolmemnte progressivi e una morfologia nella norma) grazie
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Non v'é un tempo definito e,comunque,non è corretto esprimere un giudizio di merito senza una visita.L'unico consiglio é di rivolgersi (se non lo ha già fatto) ad un andrologo con esperienza nel campo della riproduzione maschile.Cordialità
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
sono un po' sorpreso...ma i dati che acclude sul Suo liquido seminale sono...nella norma...vuoLe controllare meglio?
Ci tenga informati, se lo desidera.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
ma per quale motivo sta riproponendo la stessa domanda sul sito? Comunque generalmente la prima verifica si fa a tre mesi inoltre come le ho già detto a volte l'utilizzo soprattutto di gonadotropine (Menogon) in presenza di un quadro ormonale nella norma può bloccare l'asse ipotalo-ipofisi-gonadale , cioè la struttura anatomica che controlla la produzione degli spermatozoi, e paradossalmente possiamo avere un blocco , fortunatamente temporaneo , della produzione degli spermatozoi.
E' utile in questi casi , a metà del ciclo terapeutico o alla fine, verificare il tutto.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#6] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
grazie per le risposte i dati degli esami da me fatti sono i seguenti:testosterone:638 md/dl-glucosio 84 mg/dl-transaminasi 13 U/L-lh 3,8 mui/ml -fsh 9,4 mui/ml -prolattina 6,8 mg/ml.
mentre lo spermiogramma è il seguente:
volume 3,5
colore:grigio opalescente
viscosità :diminuità
ph:7,8
liquefazione :nei limiti
spermi /ml:15
motilità normocinetica 45%
ipocinetica 9%
discinetica 6%
immobili 40%
morti 10%
forme tipiche 58%
forme atipiche 42%
agglutibazioni spontanee assenti
cellule germinali: numerose
leucociti : rari

questi sono gli esami che ho fatto
[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
ora i dati mis embrano più chiari.
Il Suo liquido seminale presenta una relativa oligozoospermia (riddotto numero di spermatozoi), con entusiasmante mobilità e morfologia degli stessi. Tanto entusiasmante che mi chiedo se si può contare sulla qualificazione del Centro che ha eseguito l'esame. In ogni caso andrebbe ricontrollato nel tempo, specialmente se si sottopone alle terapie farmacologiche che illustra nella Sua mail. Stia però tranquillo. Il Suo stato seminale merita attenzione ma non preoccupazione eccessiva.
Affettuosi auguri per tutto ed un caro saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#8] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
scusi ho saltato una riga 15miloni al mil per un tot di 52500 mil in totali.
[#9] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

è sempre difficile esprimere giudizi sulle terapie consigliate da altri colleghi che, presumibilmente, hanno avuto modo di valutare il caso clinico in maniera più completa ed organica.
Nella mia esperienza e pratica clinica non vedo indicazioni alla prescrizione di Gonadotropine (Menogon) e Testosterone ( Sustanon) in un soggetto con normali valori di FSH e di Testosterone con una relativa Oligozoospermia.
Il Suo Specialista è un andrologo, endocrinologo o urologo ?
cari saluti
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
anch'io condivido la posizione del collega Pozza . Per di più le sue gonadotropine mi sembrano leggermente mosse. Un FSH dosato a 9,4mUI/ml indica generalmente non un problema a livello ormonale ma una alterazione a livello dell'epitelio seminale.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#11] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
il dottore a cui mi sono rivolto è un urologo.cosa significa alterazione a livello dell'epitelio seminale ,scusi ma sono molto curioso.
[#12] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Le terapie su descritte servono come biostimolazione in caso di infertilità, vengono prescritte solo da specialisti del settore dopo accurata valutazione dei parametri seminali e dopo visita urologica/andrologica.
Rispondo alla sua ultima domanda:Si tratta di alterazioni a carico delle cellule che popolano il tessuto di rivestimento delle vie seminali.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
un aumento dell'FSH indica generalmente un danno dell'epitelio seminale cioè quello che produce gli spermatozoi. A questo punto, detto questo poi bisogna cercare di capire la causa del problema e quindi le consiglio di consultare eventualmente un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#14] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
sicuramente ,passati i tre mesi in cui devo fare la cura ,se non sarà successo nulla ,speriamo di no, mi rivolgerò senz'altro in un centro di procreazione medicalmente assistita ,però ,siccome i parametri sono più o meno normali per avere un concepimento naturale ,non capisco perchè dovrei avere un danno all'epitelio seminale,se c'era ,penso,i dati non dovevano migliorare (mentre da 7 milioni sono passati a 15 e da una motilità pari ad un 34 % sono passati ad un 60%).sicuramente la terapia sarà stata sbagliata ma ormai ,visto che ho letto sul menogon che a regola vanno fatte 3 punture a settimana ed io ne faccio 1 sola cioè una terapia molto blanda,la voglio portare alla fine e sperare .grazie comunque
[#15] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Le consiglio,se la terapia non dovesse portare ad una gravidanza,di contattare un andrologo con esperienza specifica nel campo della riproduzione maschile,prima di rivolgersi ad un centro di PMA.In ogni caso eviterei di dare un giudizio di merito sulle terapie.Auguri.
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
un altro problema nelle valutazioni diagnostiche andrologiche per capire l'efficacia dell terapie è proprio l'esame del liquido seminale che purtroppo ,se non fatto in un laboratorio dedicato, dà risultati difficili da valutare come ad esempio una normalità delle forme degli spermatozoi pari, nel suo caso, al 58%.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#17] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
mi piace la fiducia che ripone nel Suo Specialista. E trovo anche corretto che Lei ne segua le indicazioni diagnostiche e terapeutiche.
A mio modo di vedere, aspettiamo di valutare i risultati.
Ci tenga informati dei risultati se lo desidera.
Auguri affettuosi per tutto ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
io delle indicazioni terapeutiche datele non ne capisco la ragione. Quelle che non mi sembrano uscite e neppure affrontate sono le indicazioni diagnostiche. In sostanza cosa le è stato detto circa la causa o le cause del suo problema?
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#19] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
tutto è opinabile. Capisco le perplessita di alcuni Colleghi, che poi sono anche le mie. Ma direi che si possono attendere i risultati delle prescrizioni del Collega prima di addentrarsi in supposizioni diagnostiche. Quindi io personalmente mi fermo in attesa di ulteriori Sue notizie. Sperimao ottime come ovvio
Affettuosi auguri per tutto ed un caro saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
chi si ferma e chi no . Non vorrei riaprire vecchie ed imbarazzanti discussioni di metodo con il collega Martino ma penso che sia utile anche per tutti i nostri lettori capire se possibile il razionale , cioè i motivi , per cui ad un certo punto è stata decisa una terapia che può essere discutibile. Se no che ci stiamo a fare qui!
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#21] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
con tranquillità serafica, :), credo che il razionale di una terapia prescritta da un Collega Specialista vada chiesta al Collega...e non al paziente...che potrebbe solo riferire...e non sappiamo quanto correttamente (certo non per un Suo limite sia chiaro). Quinci ostinarsi a chiedere ad un paziente il "razionale" di un ragionamento diagnostico fatto da Specialisti...diciamo che mi sembra abbastanza insolito...e comunque di certo fine a se stesso. Credo che noi stiamo qui per dire se condividiamo o no una diagnosi o una terapia o un modo di approcciarsi ad un paziente. Nel caso specifico, l'abbiamo detto, scritto e fatto capire chiaramente al nostro Utente che nutriamo delle perplessità.
Io personalmente non aggiungo altro. Ma non vorrei essere tirato in causa.
Affettuosi saluti ancora
Prof. Giovanni MARTINO
[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
infatti il razionale non lo chiedo a lei ma lo chiedo al collega Martino visto che, senza nessun spunto critico, appoggia terapie su cui dobbiamo e possiamo discutere. A lei invece chiedo solo informazioni su cosa gli è stato detto e come gli è stata motivata la terapia.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#23] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
con calma serafica :) posso solo ribadire che mi sembra ovvio che sia il Collega Specialista che La sta seguendo clinicamente a dare questo benedetto "razionale" della terapia prescritta. Se vuoLe, potrebbe tornare dal Collega e chiedere ulteriori informazioni a riguardo, magari facendole mettere per scritto, poi potrebbe ricopiarle e allegarle ad una prossima mail...
Per il resto. NOn critico terapie date da altri Collegh. Al massimo posso essere non d'accordo. Occorre leggere bene quello che scrivo e quindi riscrivo quello riportato in una precedente mail :)

""tutto è opinabile. Capisco le perplessita di alcuni Colleghi, che poi sono anche le mie"".

Se qualche Collega vuole discutere con me e non con gli Utenti, beh...deve attendere una prossima occasione Congressuale... :)
Ancora cari saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
a questo punto calma e sangue freddo e ci faccia sapere se ha altre informazioni più comprensibili per giustificare la terapia dello specialista da lei consultato. Con il collega Martino alla prossima occasione congressuale!
Ancora un cordialissimo saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#25] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
All'Utente ed al Collega BERETTA un caloroso saluto
[#26] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
l'unico motivo per cui mi è stata data la cura ,a detta dello specialista,è che secondo lui con una cura così blanda + fertimev si possa raggiungere la tanto attesa gravidanza ,secondo lui la quantità è tale che non cambia i miei valori significatamente ma semmai dà un aiuto alla produzione di spermatozoi.questo è quanto,io spero abbia ragione ,anche perchè quando una persona si trova in questa situazione ,io e mia moglie si pensava che quando avremmo smesso le precauzioni sarebbe arrivato subito non conoscendo nè ovulazione nè stick nè varicocele ,si attacca a qualunque cura informazione o posiibile via di uscita .grazie
[#27] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
capisco il Suo stato d'animo. Speriamo tutto bene. E speriamo che la decisione diagnostica e terapeutica presa dal Collega dia i risultati sperati. Mi raccomando solo di tenere il Suo Andrologo costantemente informato di qualsiasi novità ci fosse. Davvero tanti affettuosi auguri per tutto ed un caro saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#28] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
l'indicazione terapeutica ricevuta non è chiara ma speriamo bene. A questo punto segua le indicazioni dell'urologo che le ha impostato la terapia ormonale e la concluda.
Ci informi dell'evoluzione del suo quadro clinico che speriamo favorevole .
Ancora un cordialissimo saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#29] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Avverto un "diplomatico" scetticismo sulla strategia terapeutica...
Cordiali saluti a Tutti
[#30] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
da quel che ho capito voi pensate che la cura non dia l'effeto desiderato perchè problemi ormonali non ci sono giusto?però l'esame fatto non escludeva a priori una gravidanza naturale ,da quel che so il versilia avendo un centro pma è uno dei laboratori che effettua l'esame spermiogramma migliore in versilia,comunque se non riusciemo ad avere la gravidanza farò il test da un'altra parte. Io vi ringrazio per le opinioni espresse e per gli auguri affettuosi che mi avete fatto perchè sinceramente sono contento esista un sito così dove si può chiedere chiarimenti e delucidazioni grazie mille
[#31] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
stia sereno e tranquillo. A questo punto termini la cura data e poi si faranno le valutazioni finali. Purtroppo su queste problematiche andrologiche ci sono ancora parecchie "improvvisazioni" e non "codificazioni" che rendono più difficile anche una valutazione "a distanza" della situazione clinica e del problema esposto che, quasi sempre, è complesso e nel medesimo tempo "molto particolare" .
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#32] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con il consiglio del collega Beretta
[#33] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
condivido il Suo punto di vista.
Ma oltre che affidarsi ad un Centro di Seminologia "dedicato" e quindi chiaramente qualificato, come risulta essere quello al quale Lei si è rivolto, occorre affidarsi alle diagnosi e alle terapie di un Andrologo di fiducia. Fiducia che Lei sembra avere nel Collega che La sta seguendo clinicamente. Questo è un buon dato di fatto. Rimanga perciò in stretto contatto con lui, seguendone le indicazioni, e questo nonostante le perplessità a riguardo che sembrano emergere dalla consultazione del Forum. Si tratta appunto sempre e solo di una consultazione "mediatica"...nulla a che fare con i dati desumibili da un compelto screening andrologico "reale".
Infine, non posso che unirmi agli auguri espressi da tutti i Colleghi :)
Affettuosi auguri per tutto ed un cordialissimo saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#34] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
... ci tenga comunque aggiornati , se lo desidera , sull'evoluzione della sua situazione clinica.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#35] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
...e non esiti a formulare al Forum ulteriori dubbi o perplessità che si venissero a presentare.
Cari affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#36] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
salve vorrei un vostro consiglio,se possibile,io come avrete capito ho fatto una cura per tre mesi con fertimev ,maca,sustanon e menogon.purtroppo anche questo mese è andato male ,la gravidanza non c'è stata,ora io ho sospeso tutto quello che riguarda la cura ormonale.ma il fertimev e il maca lo sto continuando a prendere .vorrei sapere ,faccio bene e cosa mi consigliate di fare?
[#37] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
il Fertimev è un prodotto "complesso" che contiene: Levo-Arginina, Carnitina, Acetilcarnitina ed un estratto di Ginseng così pure la maca è un prodotto estrattivo. Non hanno importanti effetti collaterali ma sono poco specifici e comunque necessitano sempre una precisa indicazione da parte di uno specialista . Se posso darle un consiglio finale, a questo punto, consulti un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#38] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
mi pare di capire che le modalità di prosecuzione e modificazione della terapia già praticata sono opera Sua. Non mi sembra corretto ma soprattutto non mi sembra utile. Al di là della condivisione della terapia stessa che ha le sue ben precise modalità e finalità. Insomma, dovrebbe essere il Suo Andrologo a decidere il tutto. Non può o meglio non dovrebbe essere Lei a farlo, salvo assumersene poi le responsabilità in caso di risulatti scarsi o mancati.
Ci tenga infromati se lo ritiene opportuno.
Affettuosi auguri per tutto ed un caro saluto
Prof. Giovanni MARTINO

[#39] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
forse mi sono spiegato male e me ne scuso ,ma il dottore che mi ha prescritto la cura per circaq 3 o 4 mesi .l'unica cosa che io ho sospeso è la somministrazione di sustanon e menogon dato che sinceramente non ne vedo la necessità ,anche se lo fatto per 3 mesi ma sinceramente sempre titubante ,per questo ho deciso di continuare ad usare solo il fertimev come cura.a gennaio poi tirerò le giuste conclusioni cioè se cambiare dottore ,se andare in un centro pma o se operarmi al varicocele .intanto rifarò l'esame spermiogramma ,purtroppo lo devo fare dove ho eseguito gli altri per vedere se c'è stato un miglioramento dovuto alla cura e lo devo riscontrare con quelli che ho già in mio possesso.questo è quello che penso di fare .
[#40] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
credo sia il caso che Lei risenta il Suo Andrologo o che ne consulti un altro se il primo non La convince.
La Sua affermazione ..."dato che sinceramente non ne vedo la necessità" è quantomeno azzardata e di certo non la condivido per niente.
Un caro davvero affettuoso saluto
Prof. Giovanni MARTINO
[#41] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non posso che concordare,ribadendo con forza,le indicazioni di Beretta e Martino.Buon Natale.
[#42] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
salve ho eseguito un nuovo spermiogramma dopo la cura ed i risultato è il seguente:
volume 3,5 ml
colore grigio opalescente
viscosità diminuita
ph 8.1
liquefazione completa nei limiti
numero spermi per ml 28 milioni
numero spermi in toto 98 milioni

motilità ad 1 h 2H
progressiva rapida 25% 25
progressiva lenta 12% 12
non progressiva 4% 4
immobili 59% 59
spermi morti 11%
forme tipiche 49%
forme atipiche 51%
agglutinazioni spontanee assenti
cellule germinali rare
leucociti assenti

cosa ne pensate?
[#43] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
direi peggiorato rispetto al precedente.
Affettuosi auguri.
Prof. Giovanni MARTINO
[#44] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
come peggiorato ?????? il precedente avovo 14 milioni di spermi e 49 in totale ora ne ho 28 milioni e in totale 98 milioni - motilità un po si è abbassata da 55 in totale al 41 % ora e le forme tipiche mi avete detto voi di farlo da un altra parte prima erano 60 (mi avevate detto che non era realista) ora che lo eseguito da un altra parte e sono 49 mi dite che non va bene !!!!! io voglio solo sapere se mia moglie può rimanere incinta naturalmente con un seme così ?
[#45] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
lei pone delle domande a cui può rispondere solo un mago. Come è possibile confrontare due esami del liquido seminale fatti in laboratori diversi e per giunta dopo una terapia, anche se non mirata.
Comunque apparentemente , se guardiamo solo il numero degli spermatozoi, certo l'esame appare migliorato ma se esaminiamo la motilità di questi abbiamo un peggioramento della sua situazione clinica (nel primo la normocinetica? è il 45% nel secondo quella progressiva rapida il 25%). All'ultimo quesito poi dobbiamo invocare non uno ma due o tre maghi. La capacità di fertilizzare un ovocita e quindi poi di portare a termine una gravidanza non dipende solo dal suo liquido seminale purtroppo.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#46] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
va bene questo è un altro discorso ,le pongo la domanda in un altro modo sono un uomo STERILE? lei ha ragione la motilità è peggiorata (anche se avevo capito che non era un dato veritiero visto che mi avete consigliato di cambiare laboratorio ).poi un altra cosa ,siccome la matematica mi piace io ho fatto la somma e mi è venuta tale cifra : nel primo avevo una motilità del 45 % ,è vero,ma il 45% di 49 milioni è 22 milioni di spermatozooi normocinetici. nel secondo ho il 25 % di motilità ma il 25% su 98 milioni è 24,5 milioni di spermi che si muovono con movimento normocinetico.ora se io poi vado a vedere quelli progressivi lenti o ipocinetici (che da quel che so possono fecondare ) nel primo ne avevo il 9% cioè 4 milioni , nel secondo il 12 % cioè 12 milioni di spermatozoi .detto ciò io il peggioramento non lo vedo anzi di due vedo una possibilità in più di concepimento .poi naturalmente mi posso anche sbagliare questo è senza dubbio.
[#47] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
si è sterili solo quando non si hanno spermatozoi nel liquido seminale cioè si è in presenza di una azoospermia. Per avere più informazioni dettagliate su questo particolare problema riproduttivo può leggersi , se vuole, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=19850.
Comunque per ritornare al suo problema sul miglioramento o il peggioramento del suo liquido seminale, con i dati che ci comunica, non possiamo dirle nulla di serio.
Ancora un cordiale saluto ed un augurio per un felice e positivo anno nuovo.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#48] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la fertilità non è (per fortuna di noi medici) una espressione matematica ma qualcosa che viene influenzato e dipende da tanti fattori propri, di coppia ee di ambiente.
Importante , quando si evidenziano dei problemi, affidarsi a specialisti esperti e competenti.

Non me ne vogliano i molti colleghi Urologi, ma non tutti gli urologi, per definizione, hanno l'esperienza, la sensibilità e la preparazione per valutare un caso, magari non standard, di infertilità, pur essendo sicuramente in grado di operare benissimo un paziente, ma si tratta poi di seguirlo con le opportune e corrette terapie che nascono da vera informazione e preparazione e non dai racconti, spesso frettolosi, degli Informatori Scientifici,
Questa è una delle discussioni che normalmente avvengono in campo ANDROLOGICO e non ha ancora trovato risposta ufficiale
cari saluti
[#49] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
lei ha perfettamente ragione che la fertilità non è un espressione matematica .ma lo spermiogramma si e quando una persona lo valuta lo valuta dalle percentuali e dai numeri che esso da ,io penso.grazie
[#50] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
Lei non è di certo sterile ma Le confermo il mio precedente parere. Ed aggiungo, semmai, di non sottovalutare l'innalzamento del pH, altro elemento che giudico peggiorativo di tutto il quadro. Vuole sapere se la Sua compagna può rimanere gravida con un seme come il Suo? La risposta teorica è certamente si. Se vogliamo parlare di percentuali si probabilità ...beh...tutto un altro discorso.
Invio ad entrambi affettuosi auguri per un sereno Natale ed un felicissimo Nuovo Anno
Cordialmente
Prof. Giovanni MARTINO
[#51] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
grazie mille per le risposte ,anche se non sono d'accordo con le sue analisi perchè non vedo il peggioramento ,comunque auguri di buon natale e buon anno a tutti
[#52] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2007
come mi avevate consigliato in precedenza ho preso un aapuntamento con l'andrologo Dott. Paolo Michele Giorgi sperando che possa risolvere la mia situazione in maniera appropiata grazie
[#53] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ci saluti il dr. Giorgi.
Ancora un cordiale saluto .

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#54] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
mi fa piacere che abbia optato per un controllo specialistico. Per i dettagli (chi, dove e come...) sono scelte Sue private.
Ci tenga informati dell’evoluzione del storia clinica, se lo desidera.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#55] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
..e soprattutto è bene non nominare il nome di Giorgi invano .
Ancora un cordiale saluto .

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org