Utente 207XXX
Gentili medici,
mio marito assume da 5 anni un farmaco per curare la Trombocitemia essenziale chiamato Xagrid il cui componente è Anagrelide. Siccome è un farmaco nuovo non è stato ancora sperimentato sugli effetti che potrebbe avere sul liquido
seminale quindi sulla sterilità ma soprattutto, (quello che mi interessa principalmente), a livello genetico e cioè se può provocare malformazioni sul feto.Ora volevo sapere se avete avuto a che fare con situazioni analoghe alla mia e se potete consigliarmi sul da farsi.Premesso che ha provato con interferone per un anno ma ha dovuto sospendere per i numerosi effetti collaterali tra cui una tossicità epatica abbastanza rilevante.
Grazie anticipatamente per l'attenzione che vorrete dedicarmi.Aspetto risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Michelangelo Sorrentino
28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
non ho esperienze dirette con l'uso di anagrelide, però dai dati presenti in letteratura non sembra che l'uso di questo farmaco provochi interazioni con la fertilità maschile.

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo dottore,
la ringrazio per la velocità nella risposta ma il mio dubbio riguarda soprattutto se il farmaco può alterare il liquido seminale e generare quindi un feto con malformazioni, a tal proposito volevo sapere se si possono fare degli esami specifici ( quali?) per analizzare lo sperma sotto questo aspetto .Grazie.
Elsa.
[#3] dopo  
Dr. Michelangelo Sorrentino
28% attività
8% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Non credo che ci siano rischi di teratogenicità, comunque sul liquido seminale può eseguire una FISH degli spermatozoi che può rilevare il tasso di aneuploidie e un test di frammentazione del DNA spermatico (tunel test).

Cordialmente