Utente 196XXX
ho 63 anni, la scorsa settimana a causa di di una forte infezione dell'uretra con già un problema di una piccola stenosi a circa 2 cm calla base del pene, mi è stato introdotto un catetere del 12 per sette giorni con una potente cura antibiotica a base di TANIC 500, tutto questo in ospedale al p.s. urologico. dopo aver tolto il catetere e ultimato la cura, questa settimana ho voluto avere un rapporto con mia moglie. ma haimè dopo una forte eccitazione e un gran desiderio non sono riuscito a raggiungere l'orgasmo. il giorno dopo si è ripetuto nonostante il rapporto sia durato più del solito, e così pure il giorno succesivo al che sono rimasto un pò perplesso perchè i miei rapporti sono sempre stati normali, anzi alcune volte anche brevi per la forte eccitazione. premetto che cinque anni fa mi è stato asportato un carcinoma alla vescica del tipo ad anello con castone infiltrante la parete vescicale. dopo quasi sei anni di continui controlli tri e semestrali non risultano cellule in loco da tutte le endoscopie. mentre unndici anni fa sono stato sottoposto ad intervento di asportazione parziale dell'ipofisi a causa di un adenoma, dall'istologico poi risultato un paragaglioma, da allora sono sempre in cura ormonale con testosterone con una iniezione intramuscolo ogni 15 gg e devo dire che fino ad oggi è sempre risultata efficace. ora sinceramente dopo questa mancata eiaculazione sono un pò preoccupato e così mia moglie, abbiamo rimandato i rapporti di qualche giorno ma sono tentato di tentare di masturbarmi da solo per vedere cosa succede, se gentilmente è possibile una risposta su questo problema grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la diagnosi differenziale si fa fra problema psicogeno, ostruzione seminale, e problema ormonale. Più facile la II visti i precedenti. Se non migliora la situazione, consulti il collega operatre. e stia tranquillo.
[#2] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
mi scuso ma qualei medici devo consultare oltre il mio mrdico di base, l'endocrinologo dopo un esme del testoterone oppure oltre ad esso uno psicologo.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
consulti il suo urologo, che dia occhiata a prostata e vie seminali viusta la chirurgia, e sarà senz' altro in grado di darle esami da fare.