Utente 207XXX
salve,
le volevo chidere gentilmente un informazione;
in data 21/05/2010 a causa di un incidente in moto ho riportato una frattura biossea avambraccio sinistro e sono stato sottoposto a osteosintesi radio con placca e ulna con filo di kirschner e dopo aver eseguito tt le terapie e riabilitazioni sono riuscito ad riaquisire quasi il 100x100 delle capacità motorie del polso.
in data: 21/05/2011 sono stato sottoposto ad intervento chirurgico di RIMOZIONE PLACCA E VITI TERZO MEDIO-DISTALEE AVAMBRACCIO SINISTRO. Durante il ricovero ho eseguito esami ematochimici, esami rxgrafici, ECG.
TERAPIA ESEGUITA: profilassi antibiotica, terapia analgesica.
CONCLUDO E VENENDO AL DUNQUE DELLA DOMANDA chiedendo se è normle che dp la rimozione della placca di 4 giorni fà, tutt'ora risento di un formicolio che limita il tatto, è normale?? se basta aspettare tempo e ritorna tutto normale ??
SONO UN RAGAZZO DI 18 ANNI,
LA RINGRAZIO DI CUORE ANTICIPATAMENTE,
CORDIALI SALUTI..
[#1] dopo  
Dr. Antonio Valassina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
In genere la via d'acceso per la rimozione di una placca dal radio prevede la divaricazione di strutture muscolari e di alcuni nervi sensitivi superficiali. Se lei sente toccare (=la cute ha mantenuto la sensibilità) anche se in presenza di alterazioni della sensibilità ( formicolio + riduzione della capacità di discriminare due punti di contatto vicini+ riduzione del grado di senbilità).
Sono diturbi di solito transitori che nel giro di alcuni giorni e/o settimane scompaiono da soli senza reliquati.
Cordialità
Dr.A.Valassina