Utente 207XXX
Buonasera Dottori,a mia mamma di anni 71(72 a Luglio)a seguito di un dimagrimento improvviso, innapetenza e debolezza è stata fatta un'eco all'addome:entrambi i lobi alcune formazioni solide ipoecogene,di tipo sostitutivo del diametro da 20 mm a 80 mm. E' stato seguita una tac addome torace, con mdc e sono emersi dei noduli polmonari al polmone dx lobo superiore e al polmone sx in zona paracardiaca, poi è stata fatta una visita oncologica la cui dott.sa ha richiesto un biopsia al fegato e una colonscopia e una serie di esami del sangue che riporto sotto i risultati principali: AFP 1,7 CEA > 1500 CA19.9 > DI 9000 E CA 15.3 72,LEOCOCITI 11,5 ERITROCITI 4,05 EMOGLUBINA 9,4,EMATOCRITO 31,1 VOLUME CELLULARE MEDIO 76,8 CONTENUTO MEDIO DI Hb 23,2 concentrazione media Hb 30,2 linfociti 19 urea 60 creatinina 1,6 acido urico 7,1 gamma gt 86 fosfatasi alcalina178 ferro 24 calcio 11,1 fosforo 1,9 magnesio 1,1 cloro 96 alfa2globuline 13,4.
inoltre l'esame del sangue occulto è positivo. Da quel che ci è stato anticipato si sospetta un tumore all'intestino e hanno già detto che la cura sarà solo palliativa tramite chemioterapia e si vedrà se operare in eventuale occlusione. Desidero un vostro disperato consiglio e aiuto, non esistono proprio cure di guarigione,mi sapete consigliare un ospedale specializzato in questo tipo di tumori? ci tengo molto a mia mamma e andrei in capo al mondo e ci fosse anche una sola possibilità, visto che 14 anni fa ho perso già mia papà, vi prego rispondetemi. Vi ringrazio di cuore anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr.ssa Claudia Baiocchi
24% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Credo proprio,
che nei confronti di una neoplasia del colon,ampiamente accertata, con secondarismi polmonari,sia assolutamente corretto l'atteggiamento degli oncologi curanti ( chemioterapia palliativa e chirurgia in caso di occlusione).
Non deve pensare che questo sia un atteggiamento rinunciatario,perchè è corretto eseguire e aspettarsi risaultati dalla chemioterapia palliativa.
Sono in attesa di ulteriori informazioni.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la risposta, per noi è molto importante. Oggi è stata eseguita la Biopsia al Fegato dovremmo avere la risposta tra 10 gg circa.
A questo punto pensa che sia opportuno procedere anche con la Colonscopia? Quindi la cura palliativa non serve solo per attenuare i dolori ma da quel che mi dice potrebbe rallentare (magari fermare) la crescita del tumore?
Grazie ancora, la terremmo aggiornata.


Saluti.
[#3] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Buonasera,ho avuto il risultato della biopsia epatica:
Materiale inviato:
FEGATO

Descrizione macroscopica:
Frustolo apatico in parte frammentato della lunghezza di cm 2, diametro inferiore a cm 0.1 (MM/Fg)ù

Diagnosi:
Diffusa infiltrazione di adenocarcinoma con estesa necrosi. La positività degli elementi neoplastici al CDX2 è indicativa per primitività colica.

Io mi scuso se disturbo, con le mie mille domande ma la paura è tanta e la fiducia nell'oncologa che "segue" mia mamma è pochissima, per vari eventi successi un questo breve periodo, che non stò qui a polemizzare, perchè il mio interesse è solo la vita di mia mamma per questo chiedo aiuto qui.Allora questa Dottoressa, ha visitatop mia mamma una volta, la seconda volta sono andata io all'ospedale, dove mi ha detto che gli esami del sangue erano tutti sballati e che probabilmente il tumore aveva intaccato anche le ossa, poi sono andata a riprendermi la tac che aveva lei e tramite un'infermiera mi ha detto che mia mamma non sarebbe più stata seguita da lei ma da un'altro medico, il problema è che il medico non ci sarà per una settimana e quindi ci troviamo senza un oncologo che segua mia mamma, allora decido di chiamarla per chiederle se mia mamma debba fare altri esami visto che mi parlava di colonscopia, alchè lei mi dice no non servono altri esami, chiami in oncologia dica che ha parlato con me e dica di fare 2 giorni di inizio terapia (chemioterapia) io da ignorante, mi chiedo è coretto fare solo 2 chemio, oppure me l'ha detto perchè al momento non c'è nessuno che segue mi mamma e così prende tempo finchè arriva l'altro oncologo, oppure è la prassi?io mi aspettavo che mi dicesse il programma che aveva in testa per mia mamma anche se solo palliativo, (perchè tanto non c'è altro da fare mi ha detto al telefono) oppure che so, un minimo di dialogo del tipo: guardi signora ho intenzione di fare a sua mamma la chemio con questo farmaco, invece il nulla.La prego di scusarmi con se sembro antipatica o polemica ma la mia è solo paura che la mia mamma non venga seguita bene.La ringrazio di cuore e mi scuso ancora. Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr.ssa Claudia Baiocchi
24% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
credo che oltre l'effettuazione eventuale di colonscopia,anche la somministrazione di farmaci chemioterapici sia da intendere una terapia palliativa, considerata la fase di malattia. Le altre terapie che possono essere somministrate sono volte contro i sintomi che gravano su questo tipo di patologia Queste terapie possono in alcuni casi essere efficaci al punto di consentire la somministrazione di chemioterapici a scopo terapeutico.Credo che sua mamma possa aspettarsi un lungo periodo di benessere,

Cordiali saluti











































[#5] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissima Dottoressa, la ringrazio di cuore per avermi risposto, le sue parole mi hanno risollevato il morale, le farò sapere eventuali sviluppi.Grazie ancora.