Utente 144XXX
Salve sono una donna di 32 anni, 9 anni fa ho eseguito una tiroidectomia totale per un carcinoma papillifero. Da allora assumo eutirox ed eseguo i controlli periodici previsti. Da un anno circa avverto tachicardia, spesso notturna e comunque quando sono a "riposo" tipo quando stiro, mi siedo o cucino, concentrata nel periodo pre e post mestruale. Chiedo: è una reazione normale visto che assumo eutirox? Come si può risolvere? A volte ho la senzazione che mi venga un infarto, senza contare le notti insonni...Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La tachicardia può essere senz'altro dovuta alla terapia con Eutirox, che peraltro nel Suo caso è indispensabile dato il pregresso intervento chirurgico.
Se il disturbo dovesse continuare a causarLe disagio, Le consiglio di eseguire un ECG Holter per documentare l'andamento del Suo ritmo e della Sua frequenza cardiaca, e l'eventuale correlazione con i sintomi lamentati.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2006
Buon giorno,ho eseguito in controllo holter,dopo elettrocardiogramma. I risultato dell'holter è:

Report Freq.Card: f.c min: 46 alle 4.52
f.c.max: 142 alle10.39
f.c. media: 74

Battiti Sopraventricolali
f.a (durata%)max.freq.media: (0)/0 bpm
singoli: 3
coppie: 0
runs : 0

totale 3


Battiti Ventricolari:
singoli: 1735
coppie: 0
runs: 0

R su T : 0
totale: 1735

Variabilità RR:
%RR>50: 10%
rms-SD: 38ms
magid SD : 68ms
kleiger SD: 162 ms
Pause: RR più lungo: 1,58 sec alle 4.52 #RRs 2,0 sec : 0

Commento: Costante presenza di ritmo sinusale con variazioni fisiologiche della frequenza. Tre besv isolati e frequenti bev a una morfologica prevalente. Non pause significative ne significative modificazioni del tratto ST-T

Ho eseguito gli esami di laboratorio e i valori della tiroide vanno bene, anche il resto sembra andare bene, il ferro è 39ug/dL (40-140) e la ferritina 10.00 ng/mL (9-120)

Il cardiologo è in ferie e nell'attesa vorrei avere un consulto. Sono un pò preoccupata non so interpretare il referto, è grave avere 1735 battiti ventricolari? Sarei anche una persona ansiosa la tachicardia potrebbe essere una conseguensa dell'ansia? Grazie per il tempo dedicato.
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Il risultato dell' ECG Holter è senz'altro rassicurante. Infatti, il numero totale e la tipologia delle extrasistoli non sono clinicamente significativi, quindi non vi è necessità di terapia specifica.
Se la percezione dei battiti anomali dovesse continuare a causarLe particolare disagio, può chiedere al Suo medico la sua opinione circa l'opportunità di una blanda terapia ansiolitica.
Cordiali saluti