Utente 188XXX
Cari Dottori,

Sono un giovane di 25 anni che da un paio di anni ho un dolore pelvico/basso addome. Il dolore ogni tanto va e poi ritorna con un intensità non troppo elevata.

Circa un anno fa ho fatto una visita dall'andrologo a causa di un picco di dolore. Il dolore si presentava con i seguenti sintomi: dolore pelvico, dolore testicolare, frequenza nell'urinare, dolore lombare etc. Il risultato della visita fu che si trattava di una leggera infiammazione della prostata e il medico mi ha prescritto delle supposte e dopo sono stato bene per un pò di tempo.

Dopo quell'episodio ogni tanto si presenta il dolore pelvico/basso addome con un intensita media che va e viene.

Io vorrei capire il motivo di questo dolore pelvico. Mi sento di escludere la possibilità di qualche malattia sessualmente trasmissibile, perchè ho SEMPRE usato il preservativo.

Essendo che per molto tempo mi sono masturbato anche eccessivamente, vorrei sapere se la masturbazione eccessiva può darmi questo problema?

Può trattarsi di prostatite?

Io uso da sempre un detergente intimo maschile, ed ho notato qualche volta che mentre mi lavo i genitali, un pò di schiuma vi è entrata in contatto con l'estremità del uretra sul glande dondomi una forte sensazione di bruciore.
Può essere questa la causa del dolore pelvico?

Cosa mi consigliate di fare?

Vi ringrazio in anticipò per le vostre risposte.
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività +60
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non si butti in correlazioni e diagnosi improbabili e discutibili; lasci perdere la masturbazione e i detergenti e senta o risenta ora in diretta un esperto andrologo.

Nel frattempo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su eventuali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html .

Un cordiale saluto.