Utente 207XXX
Salve,
è da circa 5 anni che è presente nei referti delle analisi delle urine un valore della proteinuria superiore alla norma.
sono stata ricoverata nel reparto di nefrologia ma non hanno saputo darmi una risposta o una cura.faccio spesso la raccolta delle urine 24h e arrivo ad un massimo di 900 ml anche dopo aver bevuto nell' arco della giornata 2,5 litri d acqua!ho provato a prendere delle tisane per aiutarmi a drenare un po di liquidi,ho fatto una dieta specifica,ho provato con l attività fisica ma non ho avuto dei risultati soddisfacenti...i medici dicono che è tutta massa grassa ma non hanno mai fatto una visita specifica,mi capita spesso,e per spesso intendo almeno 45 volte a settimana di svegliarmi con piedi e gambe gonfie,anche in quell occasione mi sono sentita dire che i miei piedi erano "CICCIOTTINI",ma si può ingrassare nell arco di 5 ore SOLO nei piedi e nelle caviglie?passando da un 40 di piede ad un 44???guardando vecchie analisi((dal 1996 al giorno del ricovero)ho notato che il problema era già presente,quindi è da circa 15 anni!
Vorrei sapere cosa ne pensate e se un diuretico potrebbe aiutarmi...vi ringrazio anticipatamente!!!
[#1] dopo  
Dr. Piero Mignosi
24% attività
4% attualità
12% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
con riferimento al caso clinico da Lei evidenziato,è da rilevare che nella Sua esposizione mancano informazioni che potrebbero meglio orientare ad interpretare il caso clinico stesso.
Sarebbe opportuno conoscere età,altezza,peso attuale,PAO,ed altresì,atteso che da 5 anni è stata evidenziata proteinuria,sarebbe opportuno conoscere l'entità di tale proteinuria/24h.
La diuresi/24h di 900 cc. da Lei segnalata appare modicamente ridotta sopratutto tenendo conto dell'introito idrico giornaliero dichiarato(litri 2,5),mentre per quanto riguarda la segnalazione di "piedi e gambe gonfie" è da ritenersi opportuno un approfondimento diagnostico (con indagini ematochimiche e strumentali).
Suggerirei di effettuare i seguenti esami:azotemia,creatininemia,clearance della creatinina,elettroliti sierici,albuminemia,prot.totale,proteinuria 24/h,microalbuminuria.
Sarebbe,altresì, utile effettuare ecografia vie urinarie ed ecocardiogramma.
Sulla base di tali esami sarà possibile avere un quadro clinico più chiaro che, permetterà meglio di orientarsi sia in termini diagnostici che eventualmente terapeutici.
Distinti saluti