Utente 197XXX
Buona sera, ho 54 anni, circa 9 anni fà mi è stato diagnosticato un melanoma sul fianco destro, circa all'altezza dell'ombellico. Sono stato operato ed eseguiti gli esami istologici della parte asportata dai quali non è emersa alcuna estenzione del problema. naturalmente ho eseguito ed eseguo con regolarità le visite di controllo nonostante sia passato un po di termpo. a luglio del 2010 ho eseguito la solita visita di controllo segnalando un piccolo nevo di cui mi ero accorto, posizionato sull'inguine sinistro. In questa circostanza l'oncologo dopo averlo ispezionato visivamente mi ha rassicurato definendolo un semplice nevo, consigliandomi comunque di eseguire un controllo da li a qualche mese per rilevarne l'eventuale crescita. In novembre ho rieseguito la visita e la dottoressa mi ha confermato l'assenza di crescita e rassicurato sulla natura dello stesso, consigliandomi comunque di eseguire senza fretta anche nei mesi primaverili una lasra del torace , l'ecografia dell'addome superiore e l'ecografia delle parti molli. ho effettuato questi esami e l'unica cosa emersa dall'ecografia delle parti molli è il seguente testuale referto: "Le scansioni effettuate in regione inguinale da ambo i lati hanno mostrato un linfonodo reattivo centimetrico in regine inguinale destra. Bilateralmente non adenopatie sospette in senso oncologico". Aggiungo che da qualche mese accuso un fastidioso occasionale prurito sulla parte inferiore dei testicoli, non so se possa essere collegato. Il mio medico in maniera molto rassicurante mi ha detto che potrebbe essere sintomatico di un trauma o un'infezione in corso, consigliandomi di eseguire degli esami del sangue. Sono un pò preoccupato e vorrei avere un parere nel merito. Ringrazio e saluto cordialmente.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività +60
20 attualità +20
20 socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005